Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Dubbi nuova partita iva

  1. #1
    @roberto è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito Dubbi nuova partita iva

    Buongiorno a tutti, mi chiamo Roberto e sono nuovo.
    Saluto tutti i frequentatori di questo forum e ringrazio chi saprà aiutarmi.
    A settembre mi scadrà un contratto cocopro e la mia ditta mi ha prospettato la necessità di aprire una partita iva, in quanto la soluzione contratti a progetto non sarebbe più percorribile per via della nuova riforma del lavoro.
    Ho molti dubbi, i principali sono questi:
    1)leggendo il DDL sembrerebbe che ad essere sfavorite siano proprio le partite iva "false", infatti io fatturerei al 100% per tale ditta e il rapporto durerebbe 1 anno, mentre non vedo limiti al cocopro (sarebbe il mio sesto rinnovo).
    2)essendo la prosecuzione, anche se in diversa forma, dello stesso lavoro non potrei usufruire del regime dei minimi, oppure potrei comunque usufruirne poichè 33enne e sotto i 30000euro? e in questo caso potrei usufruirne per 5 anni o fino al compimento dei 35 anni di età?
    3)stabilito se posso usufruire o meno del regime dei minimi, quali sono le principali spese da calcolare per avere un'idea di quanto mi rimarrà in tasca.

    Grazie e un saluto a tutti
    Roberto

  2. #2
    sannacesco è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1,107

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da @roberto Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, mi chiamo Roberto e sono nuovo.
    Saluto tutti i frequentatori di questo forum e ringrazio chi saprà aiutarmi.
    A settembre mi scadrà un contratto cocopro e la mia ditta mi ha prospettato la necessità di aprire una partita iva, in quanto la soluzione contratti a progetto non sarebbe più percorribile per via della nuova riforma del lavoro.
    Ho molti dubbi, i principali sono questi:
    1)leggendo il DDL sembrerebbe che ad essere sfavorite siano proprio le partite iva "false", infatti io fatturerei al 100% per tale ditta e il rapporto durerebbe 1 anno, mentre non vedo limiti al cocopro (sarebbe il mio sesto rinnovo).
    2)essendo la prosecuzione, anche se in diversa forma, dello stesso lavoro non potrei usufruire del regime dei minimi, oppure potrei comunque usufruirne poichè 33enne e sotto i 30000euro? e in questo caso potrei usufruirne per 5 anni o fino al compimento dei 35 anni di età?
    3)stabilito se posso usufruire o meno del regime dei minimi, quali sono le principali spese da calcolare per avere un'idea di quanto mi rimarrà in tasca.

    Grazie e un saluto a tutti
    Roberto
    il problema nel continuare una collaborazione a progetto sarebbe che non potranno più darti quanto vogliono loro perchè verrà istituita la retribuzione minima per le collaborazioni. In pratica si prende la retribuzione minima del CCNL di quel settore e quindi credo che si riferiscano a questo. Probabilmente la tua retribuzione è inferiore al minimo fissato dal CCNL che viene applicato per i lavoratori subordinati.

    per quanto riguarda i contribuenti minimi ci rientreresti per 5 anni.
    la tassazione equivale al 5% del tuo reddito.
    è semplice: il plurale di busta paga è BUSTE PAGA, non buste paghe!!!

  3. #3
    @roberto è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sannacesco Visualizza Messaggio
    il problema nel continuare una collaborazione a progetto sarebbe che non potranno più darti quanto vogliono loro perchè verrà istituita la retribuzione minima per le collaborazioni. In pratica si prende la retribuzione minima del CCNL di quel settore e quindi credo che si riferiscano a questo. Probabilmente la tua retribuzione è inferiore al minimo fissato dal CCNL che viene applicato per i lavoratori subordinati.

    per quanto riguarda i contribuenti minimi ci rientreresti per 5 anni.
    la tassazione equivale al 5% del tuo reddito.
    ciao e grazie per la risposta innanzitutto.
    Non credo di non rientrare nella retribuzione minima, poichè percepisco 1300 euro/mese netti, quanto i colleghi più fortunati di me con contratti a tempo indeterminato; io non sono esperto in materia, ma leggendo il nuovo ddl lavoro e quelli vecchi che disciplinano tali contratti non ho trovato niente che impedisca un rinnovo. Chiederò maggiori informazioni a riguardo.

    Per quanto riguarda il regime dei minimi, questa è una bella notizia, non dovrei rimetterci un'enormità rispetto agli anni precedenti, visto che la somma totale che la ditta mi dedicherà sarà all'incirca invariata.

Discussioni Simili

  1. dubbi su nuova proposta di lavoro
    Di Danilo85 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-11-12, 05:20 PM
  2. costituzione nuova società di artigiani:Dubbi!
    Di fabrizioemt nel forum Diritto Societario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-08-10, 12:51 PM
  3. Apertura nuova sede operativa: dubbi e curiosità varie
    Di Studium nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-10-09, 04:24 PM
  4. Dubbi per un neoprofessionista ingegenre con partita iva
    Di jamesjessy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-09-08, 05:15 PM
  5. Dubbi nuova attività di consulenza
    Di Eli nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 05:22 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15