Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Cig in deroga e conguaglio 730?

  1. #1
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito Cig in deroga e conguaglio 730?

    Con la CIGD come funziona il conguaglio del 730? devo mandare all'inps, oltre al modello SR41 anche i 730-4 dei dipendenti e poi l'INPS conguaglia sul pagamento della Cassa o funziona diversamente?

  2. #2
    LB1967 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    395

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alex88 Visualizza Messaggio
    Con la CIGD come funziona il conguaglio del 730? devo mandare all'inps, oltre al modello SR41 anche i 730-4 dei dipendenti e poi l'INPS conguaglia sul pagamento della Cassa o funziona diversamente?
    Non so per la CIGD ti posso dire qualcosa per la CIGS con pagamento diretto tramite INPS:
    SE IL DATORE DI LAVORO HA GIA' RICEVUTO I 730/4 che lo indicano come sostituto d'imposta effettua i rimborsi rivalendosi sul monte ritenute disponibili (si parte da quelle delle paghe di luglio e via sino a dicembre ) comprese le ritenute x le addizionali irpef.
    SE LE RITENUTE NON CI SONO O NON SONO ABBASTANZA:
    si prende il totale ritenute disponibile del mese e si effettua il riparto proporzionale tra i dipendenti che hanno diritto al rimborso in base a quanto deve essere rimborsato. Si comunica contestualmente al dipendente che il resto sarà rimborsato nei mesi successivi, previa disponibilità di ritenute a debito da conguagliare.
    SE PER FINE ANNO non si è riusciti a rimborsare tutto lo si comunica al dipendente e si annota il residuo sul CUD
    il dipendente si ritrova il credito a riporto e può indicare un altro sostituto d'imposta (es.INPS) per il rimborso del 730 SUCCESSIVO

    Non credo proprio che si possa fare diversamente....
    ma lascio la parola ai + esperti..

  3. #3
    su.piroddi@tiscali.it è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    449

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LB1967 Visualizza Messaggio
    Non so per la CIGD ti posso dire qualcosa per la CIGS con pagamento diretto tramite INPS:
    SE IL DATORE DI LAVORO HA GIA' RICEVUTO I 730/4 che lo indicano come sostituto d'imposta effettua i rimborsi rivalendosi sul monte ritenute disponibili (si parte da quelle delle paghe di luglio e via sino a dicembre ) comprese le ritenute x le addizionali irpef.
    SE LE RITENUTE NON CI SONO O NON SONO ABBASTANZA:
    si prende il totale ritenute disponibile del mese e si effettua il riparto proporzionale tra i dipendenti che hanno diritto al rimborso in base a quanto deve essere rimborsato. Si comunica contestualmente al dipendente che il resto sarà rimborsato nei mesi successivi, previa disponibilità di ritenute a debito da conguagliare.
    SE PER FINE ANNO non si è riusciti a rimborsare tutto lo si comunica al dipendente e si annota il residuo sul CUD
    il dipendente si ritrova il credito a riporto e può indicare un altro sostituto d'imposta (es.INPS) per il rimborso del 730 SUCCESSIVO

    Non credo proprio che si possa fare diversamente....
    ma lascio la parola ai + esperti..
    su questo aspetto sono d'accordo ma, se il 730-4 evidenzia una trattenuta come ti comporti?

  4. #4
    LB1967 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    395

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da su.piroddi@tiscali.it Visualizza Messaggio
    su questo aspetto sono d'accordo ma, se il 730-4 evidenzia una trattenuta come ti comporti?
    In anni e anni di lavoro di 730 a debito ne avro' visto UNO... quindi non ho esperienza diretta in merito ma il mio vademecum dice:
    Qualora la retribuzione del mese di luglio risulti insufficiente per trattenere l’intero importo dovuto, il sostituto d'imposta applicherà l'interesse dello 0,40% mensile previsto in caso di incapienza, effettuando il conguaglio della retribuzione dal successivo mese di agosto, e in caso di ulteriore incapienza, dalle retribuzioni dei successivi mesi del 2012.
    Qualora prima dell’effettuazione o del completamento delle operazioni di conguaglio sia intervenuta la cessazione del rapporto o aspettativa senza retribuzione o analoga posizione, il sostituto d’imposta non effettua il conguaglio a debito e comunica gli importi che gli interessati versano direttamente.
    I lavoratori che si trovino in momentanea assenza di retribuzione (ad es. aspettativa) possono scegliere di richiedere la trattenuta della somma a debito, con l’applicazione dell’interesse dello 0,40% mensile, se il sostituto deve erogare emolumenti entro l’anno d’imposta.

    Nelle fattispecie "analoga posizione" io ci metterei anche la CIG con pagamento diretto per cui, se non é prevista retribuzione, non si fa conguaglio a debito e i lavoratori verseranno direttamente il dovuto...
    In questo caso farei La comunicazione degli importi da versare "in via autonoma" e la farei firmare per ricevuta ed accettazione dagli interessati..

Discussioni Simili

  1. Cig in deroga a conguaglio
    Di solero09 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-03-13, 09:25 AM
  2. Conguaglio da 730
    Di Alex2009 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 30-06-11, 05:57 PM
  3. conguaglio
    Di maioneg nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-01-11, 12:36 PM
  4. Conguaglio
    Di ROSANNA nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-01-09, 10:47 AM
  5. conguaglio
    Di marinoluca77 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 08-01-09, 10:51 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15