Buonasera,
vorrei sapere quali agevolazioni contributive si applicano per un azienda che assume un dirigente di oltre 50 anni disoccupato da 6 mesi.

In particolare se è ancora valida questa norma:

REIMPIEGO DEI DIRIGENTI

L’istituto prevede la concessione di uno sgravio contributivo pari al 50% della contribuzione complessiva dovuta agli istituti previdenziali, per una durata comunque non superiore a 12 mesi, alle imprese fino a 250 dipendenti, ed ai consorzi tra di esse, che assumano, anche con contratto di lavoro a termine, dirigenti privi di occupazione.

Gli enti regionali strumentali devono stipulare con le Confederazioni sindacali dei dirigenti di azienda e con queste e le Associazioni dei datori di lavoro maggiormente rappresentative, convenzioni finalizzate alla ricollocazione di dirigenti privi di occupazione, secondo gli obiettivi di sostegno alla piccola impresa fissati in un programma definito dal Ministro del Lavoro e delle politiche sociali.
Sulla base delle Convenzioni stipulate le imprese che intendono usufruire dei benefici devono presentare apposita istanza agli enti strumentali regionali che, a seguito di istruttoria e, sentito un comitato paritetico istituito in sede regionale, individuano con decreto le imprese da ammettere ai benefici. Ogni anni il Ministero del Lavoro stanzia i fondi e ripartisce le somme tra le Regioni.
L’erogazione dei benefici avviene mediante conguaglio. Al termine di ciascun anno gli Istituti previdenziali chiedono al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali il rimborso degli oneri sostenuti.

La normativa di riferimento è l’art. 20 della legge 266/1997.