Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: anticipo tfr

  1. #1
    m.m.e.t. è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    65

    Predefinito anticipo tfr

    Il dipendente di un professionista ha chiesto un anticipo del tfr che gli servirebbe per pagare una serie di debiti contratti. La legge e i CCNL affermano che l'anticipo può essere concesso solo per spese mediche e acquisto prima casa. Tuttavia il datore di lavoro è disposto a concederglielo. E' possibile comunque procedere all'erogazione di tale acconto? Il datore di lavoro corre qualche rischio?

  2. #2
    zaiaglo è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    31

    Predefinito

    nell'erogazione di un acconto tfr è necessario lasciare nel fondo almeno 1/5 del trattamento accantonato poichè è quanto un giudice può richiedere in caso di pignoramento presso terzi. Attenzione anche (considerata la situazione debitoria del dipendente) che non abbia sottoscritto prestiti con finanziarie a cui abbia ceduto l'intero ammontare del proprio tfr a garanzia. In questo caso il tfr non si può corrispondere (anche a seguito di cessazione del rapporto) se non dopo avere saldato il prestito e per la parte che ne è residuata

  3. #3
    m.m.e.t. è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    65

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zaiaglo Visualizza Messaggio
    nell'erogazione di un acconto tfr è necessario lasciare nel fondo almeno 1/5 del trattamento accantonato poichè è quanto un giudice può richiedere in caso di pignoramento presso terzi. Attenzione anche (considerata la situazione debitoria del dipendente) che non abbia sottoscritto prestiti con finanziarie a cui abbia ceduto l'intero ammontare del proprio tfr a garanzia. In questo caso il tfr non si può corrispondere (anche a seguito di cessazione del rapporto) se non dopo avere saldato il prestito e per la parte che ne è residuata
    Quindi, una volta accertate tutte queste cose il datore può erogarlo anche se non serve per le motivazioni previste dal CCNL e dalla normativa? Non serve che il datore abbia documenti giustificativi a sostegno della richiesta?

  4. #4
    zaiaglo è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    31

    Predefinito

    normativa di legge e CCNL per le motivazioni dell' anticipazione sono per regolamentare l' obbligo del datore di lavoro a erogare (salvo il caso di dichiarata crisi aziendale) e il diritto del lavoratore a percepire l'anticipo qualora ne faccia richiesta E' chiaro che l'erogazione di un acconto da parte del datore rientra invece in una sua libera scelta quindi non devono essere prodotti documenti a sostegno di essa. Non mi risulta che ci siano ostacoli ad acconti (salvo il limite del quinto pignorabile) il modello 770 prevede anche la casella per l'indicazione degli acconti tfr erogati

Discussioni Simili

  1. anticipo TFR
    Di freddis nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-05-12, 03:12 PM
  2. anticipo TFR
    Di jonny5 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-03-12, 08:58 PM
  3. anticipo TFR
    Di GIUSE09 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-03-11, 03:59 PM
  4. Anticipo F.I.R.R.
    Di shailendra nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-03-09, 03:30 PM
  5. Anticipo CEE.
    Di Kurt Cobain nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 04-03-09, 01:19 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15