Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Esito visita medica controllo "sconosciuto all'indirizzo"

  1. #1
    marimede è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    4

    Predefinito Esito visita medica controllo "sconosciuto all'indirizzo"

    Buongiorno,

    ho da poco assunto un nuovo dipendente. Questa persona è ancora in periodo di prova e dopo una settimana di lavoro ha fatto 3 giorni di malattia poi ha lavorato una settimana e ora è in malattia da 10 giorni. Quando ha iniziato questo periodo di malattia ho richiesto la visita medica di controllo,l'esito è stato "sconosciuto all'indirizzo", ora il mio consulente mi ha detto che io devo retribuire la malattia e poi quando l'inps me ne darà comunicazione dovrò procedere al recupero delle somme pagate. Ma nel frattempo? Prima di tutto due giorni dopo la "mancata" visita il dipendente mi ha fatto avere un certificato di continuazione di malattia (3 giorni prima della fine di quello che aveva già), mi dice che non sa quando rientrerà .
    Questa persona assente mi causa non pochi problemi perchè ora mi trovo a dover assumere un'altra persona per sostituirla.
    Cosa devo fare? solo aspettare?
    grazie
    Ultima modifica di marimede; 12-12-12 alle 09:34 AM

  2. #2
    Donatocdl è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    886

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marimede Visualizza Messaggio
    Buongiorno,

    ho da poco assunto un nuovo dipendente per le festività natalizie. Questa persona è ancora in periodo di prova e dopo una settimana di lavoro ha fatto 3 giorni di malattia poi ha lavorato una settimana e ora è in malattia da 10 giorni. Quando ha iniziato questo periodo di malattia ho richiesto la visita medica di controllo,l'esito è stato "sconosciuto all'indirizzo", ora il mio consulente mi ha detto che io devo retribuire la malattia e poi quando l'inps me ne darà comunicazione dovrò procedere al recupero delle somme pagate. Ma nel frattempo? Prima di tutto due giorni dopo la "mancata" visita il dipendente mi ha fatto avere un certificato di continuazione di malattia (3 giorni prima della fine di quello che aveva già), mi dice che non sa quando rientrerà perchè tanto il periodo di prova si sospende (parole sue) ed inoltre questa persona dichiara sempre di avere una situazione economica tragica e quindi come farò io a recuperare tali somme se quando riceverò la comunicazione dall'inps questa persona non lavorerà più da me?
    Questa persona assente mi causa non pochi problemi perchè ora mi trovo a dover assumere un'altra persona per sostituirla.
    Cosa devo fare? solo aspettare?
    grazie
    Premettendo che il costo aziendale è limitato ai soli 3 giorni, il resto se ne occupa l'inps...se si assume un altro dipendente per sostituire quello in malattia, ci sono agevolazioni contributive. In sostanza non vedo tutti questi danni nei confronti dell'azienda, anche se comunque dall'esposizione dei fatti, così ad occhio, il dipendente mi sembra un pò furbacchione. Comunque ha ragione anche sul fatto che il periodo di prova si sospende per causa di malattia!

    Ciao
    Se potessi ti renderei intelligente 5 minuti per farti capire quanto sei idiota!

  3. #3
    marimede è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Donatocdl Visualizza Messaggio
    Premettendo che il costo aziendale è limitato ai soli 3 giorni, il resto se ne occupa l'inps...se si assume un altro dipendente per sostituire quello in malattia, ci sono agevolazioni contributive. In sostanza non vedo tutti questi danni nei confronti dell'azienda, anche se comunque dall'esposizione dei fatti, così ad occhio, il dipendente mi sembra un pò furbacchione. Comunque ha ragione anche sul fatto che il periodo di prova si sospende per causa di malattia!

    Ciao
    Lo so che il periodo di prova si sospende, l'ho specificato perchè mi sembrano chiare le intenzioni del dipendente.
    Comunque la retribuzione la devo anticipare io e comunque il mio consulente dice che se il dipendente continua a presentare certificati di settimana in settimana non mi è permesso fare un'assunzione in sua sostituzione. Al massimo posso fare un'altra assunzione.

  4. #4
    SisterOfNight è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Personalmente trovo grave che il dipendente sia risulttao "sconosciuto all'indirizzo" è obbligo in caso di malattia indicare ove si trascorrerà tale periodo (se ad esempio non si resta nel proprio domicilio abituale) per permttere le visiste medico-fiscali. Per me un soggetto che risulta sconosiuto all'indirizzo va equiparato all'irreperibile e quindi sanzionato
    L'irreperibilità del lavoratore comporta la perdita del trattamento di malattia a carico dell'Inps per un periodo antecedente alla visita della durata massima di 10 giorni. Il datore di lavoro, inoltre, nel caso sia espressamente previsto nel contratto collettivo, potrà infliggere al dipendente un'ulteriore sanzione variabile a seconda della gravità del comportamento tenuto da quest'ultimo. Per il lavoratore la sola possibilità di sottrarsi alle suddette sanzioni, sia quella prevista dalla legge, sia quella eventuale del datore, consiste nel dimostrare che la propria assenza fosse giustificata, ad esempio per aver dovuto effettuare una visita medica che non era stato possibile fissare al di fuori delle fasce orarie di reperibilità

    Non sono d'accordo sul fatto che non comporti un danno per l'azienda, specie se è medio-piccola.

  5. #5
    Donatocdl è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    886

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SisterOfNight Visualizza Messaggio
    Personalmente trovo grave che il dipendente sia risulttao "sconosciuto all'indirizzo" è obbligo in caso di malattia indicare ove si trascorrerà tale periodo (se ad esempio non si resta nel proprio domicilio abituale) per permttere le visiste medico-fiscali. Per me un soggetto che risulta sconosiuto all'indirizzo va equiparato all'irreperibile e quindi sanzionato
    L'irreperibilità del lavoratore comporta la perdita del trattamento di malattia a carico dell'Inps per un periodo antecedente alla visita della durata massima di 10 giorni. Il datore di lavoro, inoltre, nel caso sia espressamente previsto nel contratto collettivo, potrà infliggere al dipendente un'ulteriore sanzione variabile a seconda della gravità del comportamento tenuto da quest'ultimo. Per il lavoratore la sola possibilità di sottrarsi alle suddette sanzioni, sia quella prevista dalla legge, sia quella eventuale del datore, consiste nel dimostrare che la propria assenza fosse giustificata, ad esempio per aver dovuto effettuare una visita medica che non era stato possibile fissare al di fuori delle fasce orarie di reperibilità

    Non sono d'accordo sul fatto che non comporti un danno per l'azienda, specie se è medio-piccola.
    Infatti non ho detto che non comporta danni per l'azienda, ma che la situazione non è così catastrofica ed ho pure detto che il dipendente mi sembra un bel furbacchione!!!
    Se potessi ti renderei intelligente 5 minuti per farti capire quanto sei idiota!

  6. #6
    zaiaglo è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    31

    Predefinito

    vale la pena verificare se è ancora in vigore la disposizione secondo la quale nel contratto a tempo determinato i giorni di malattia da retribuire non possono superare il numero di giorni lavorati dall'inizio del rapporto di lavoro. In questo caso, una volta raggiunto il numero di gg. il dipendente se ne sta in malattia, i suoi certificati hanno valore solo giustificare l'assenza ma non percepisce nulla nè da INPS nè dal datore, il rapporto rimane in piedi a costo zero ed appena rientra è licenziabile essendo ancora nel periodo di prova. So che tempo fa funzionava così, comunque consiglio di informarsi non vorrei aver mancato qualche aggiornamento.

  7. #7
    marimede è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    4

    Predefinito

    RISOLTO

    Siamo stati contattati direttamente dall'Inps che ci ha comunicato che ad un secondo controllo l'esito è stato lo stesso e che per loro la malattia non è da retribuire sin dall'inizio. Mi hanno detto molto chiaramente che la retribuzione non è nemmeno da anticipare da parte nostra perchè essere sconosciuti all'indirizzo per loro è molto più grave dell'assenza.
    grazie a tutti.

  8. #8
    SisterOfNight è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    appunto..se il lavoratore non è reperibile alla visita, malattia finita. Stop.

Discussioni Simili

  1. Assenza a visita medica di controllo
    Di g.g. nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-05-13, 09:32 AM
  2. visita medica di controllo
    Di mirage nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-06-12, 11:19 AM
  3. licenziamento, part time e "ricerca di altra occupazione" CNL "trasportie logistica"
    Di devavi nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-04-12, 02:27 PM
  4. passaggio dal regime delle "nuove attività" al "superminimi" 2012
    Di Umberto.Bergamo nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 04:20 PM
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-08-10, 05:18 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15