Salve colleghi,
Ho un problema complicato, un mio cliente esercità contemporaneamente tre attività: attività professioanle di perito agrario, agente di commercio e imprenditore agricolo a titolo professionale, per questo motivo versa i contributi alla cassa professionale (obbligatoria), subisce le rtenute enasarco e versa all'INPS la contribuzione come imprenditore agricolo. E' possibile secondo voi ovviare all'iscrizione all'INPS, considerando che anche per l'agente è obbligatoria l'iscrizione al predetto ente. Io ho fatto il ragionamento dell'attività prevalente che è quella professionale e, per deduzione, ritengo di si. Voi cosa ne pensate?
Grazie M.D.