Un soggetto con passaporto e residenza estera (quindi privo di codice fiscale e non presente sul territorio dello stato italiano) deve effettuare delle assunzioni con ccnl di lavoro domestico di alcuni lavoratori per gestire suoi interessi/proprietà presenti nel territorio dello stato italiano. Per fare ciò, non essendo presente nel territorio dello stato, si vuole avvalere di un rappresentante fiscale/contributivo terza persona. Nella denuncia di lavoro domestico si dovrebbero, quindi, indicare come datore di lavoro direttamente i dati e codice fiscale della 3a persona in qualità di rappresentante fiscale/contributivo ma l'attuale procedura non permette di specificare tale casistica. Come effettuare correttamente la denuncia di instaurazione del rapporto di lavoro ? Sono necessari ulteriori adempimenti / comunicazioni all'INPS o ad altri istituti per specificare e notificare le peculiarità del rapporto di lavoro sopra esposte ? Grazie e un saluto