Se un dipendente è stato licenziato rispettando tutte le procedure e questo impugna lo stesso il licenziamento, c'è lo spazio per chiedere il rimborso delle spese, sostenute dal datore di lavoro, al lavoratore e ai sindacati?
Per es. Io datore di lavoro sono citato in giudizio da un ex dipendente che è stato licenziato. Il licenziamento viene impugnato presso il giudice del lavoro, che constata che il licenziamento era legittimo. Come datore di lavoro citato in giudizio devo assumere un legale. Le spese legali possono essere addebitate al dipendente o ai sindacati che hanno impugnato il licenziamento pur sapendo perfettamente che era del tutto legittimo?
Il sindacato in questione sta facendo pressione proprio su questo punto, dicendomi piuttosto che spendere dei soldi in avvocati, raggiungiamo un accordo. Questo comportamento tenuto dai sindacati è legittimo?
Possibile che per andare in giudizio loro non debbano sostenere alcun tipo di spesa oppure che la cifra per loro sia del tutto irrisoria?