Buongiorno,

sono un dipendente a tempo indeterminato di una societÓ che opera nell'ambito della consulenza informatica.
Avrei la possibilitÓ di svolgere un lavoro per conto mio per la pubblica amministrazione. Si tratterebbe proprio di un progetto con un inizio ed una fine e non di un rapporto di lavoro continuativo.
Il lavoro Ŕ sempre in ambito informatico ma in un settore completamente out of business della mia azienda datrice di lavoro, quindi non ci sarebbe violazione del patto di concorrenza.

Non vorrei aprire PIVA perchŔ non so se ci saranno in futuro altri lavori di questo tipo e non vorrei avere spese aggiuntive dovute a commercialista, contributi obbligatori ed altro (so bene che ci sono i regimi agevolati ma durano solo 3 anni).

Avevo optato per il cocopro, secondo voi Ŕ fattibile ? O devo per forza di cose utilizzare il cococo ? Nella variazione alla legge Biagi fatta dalla riforma Fornero sembra che il cocopro non possa essere applicato ai rapporti con la PA ma non vorrei aver capito male io.

Inoltre, a prescindere dal tipo di contratto o dall'utilizzo della PIVA posso effettuare tale lavoro e venire per questo retribuito o c'Ŕ qualche altro vincolo che mi sfugge, trattandosi di PA ?

Grazie