Salve a tutti, lavoravo con contratto di apprendistato in un distributore all'ingrosso di materiale elettrico, alla fine del contratto non mi è stato detto niente, ho lavorato per altri due mesi con rispettiva busta paga ma quindici giorni prima della fine del secondo mese mi era stato detto che non potevano rinnovare il contratto sennò dopo 4-6 mesi. Ho firmato la cessazione del lavoro, sono andato al centro per l'impiego e mi dicono che io mi sono dimesso e non posso chiedere nessun assegno di disoccupazione o simile. Per modificare la comunicazione obbligatoria ci vogliono 1500 euro e il datore di lavoro non si ritiene responsabile, mentre il commercialista mi segnala che dopo due mesi della fine del contratto non poteva segnalare la fine di rapporto lavoro, ho chiesto perché non ha messo almeno licenziato, mi risponde picche e dice che tale importo deve essere pagato comunque dal datore di lavoro. In nessuna parte del documento firmato compare la parola dimissioni, solo cessazione per fine rapporto di lavoro. Devo rivolgermi ad un sindacato o ad un avvocato? Ed a chi addossare la responsabilità?
Grazie in anticipo.