Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: apprendistato giá concluso ma di durata errata,come fare?

  1. #1
    85penny85 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    3

    Predefinito apprendistato giá concluso ma di durata errata,come fare?

    Salve,sono Simona,parrucchiera di 28 anni.
    Provo a sottoporre il mio curioso caso qui su questo forum sperando di avere qualche dritta su come muovermi.
    Nel 2007 inizio un corso di formazione professionale senza alcun riconoscimento valido per la qualifica (ma 2 attestati di partecipazione di nessun valore!)e vengo assunta nel 2008,con contratto di apprendistato valido per la qualifica al 3 livello della durata di 5 anni terminati a marzo di quest'anno e sono attualmente impiegata presso lo stesso salone.
    Da quasi 6 anni lavoro nel settore dell'acconciatura e avrei intenzione di cominciare a svolgere la mia attivitá in proprio e per questa ragione ho iniziato le mie verifiche per quello che riguarda il possesso, da parte mia,dei requisiti necessari per la licenza per aprire.
    In seguito alle mie ricerche di informazioni sono giunta a conoscenza che per avviare una nuova attivitá di acconciatore,in seguito alla nuova normativa del 13/09/2012, tra i vari percorsi plausibili per arrivare alla licenza professionale c'é quello che rispecchia il mio caso che consiste in:

    contratto di apprendistato (5anni o 4anni e 6 mesi in caso di titolo di studio post-obbligo scolastico) +
    1anno di lavoro qualificato +
    corso di formazione professionalizzante di 300 ore con superamento del relativo esame teorico/pratico( a pagamento,2400€ a cui si ha accesso solo se si hanno i requisiti prima citati,e per cui ,non essendoci praticamente richieste non si sa quanto bisognerá aspettare perché il corso abbia inizio)

    Ora,fino a questo momento io non ero a conoscenza del fatto che avendo il diploma di maturitá avessi la possibilitá di ridurre il mio apprendistato a 4anni e 6 mesi, quindi mi son rivolta al mio datore di lavoro per rendergli noto che al tempo della stipula del contratto sia io,che lui,che chi gestisce i contratti per la ditta ,abbiamo commesso un errore per quello che riguarda la durata del contratto e che avrei quindi bisogno di rivedere la mia posizione presentando la necessaria documentazione di studio, per accedere al corso di formazione ma anche perché a livello contributivo per 6mesi sono stata inquadrata come apprendista quando in realtá avrei dovuto essere giá operaia qualificata.
    Alla mia domanda ne é conseguita la risposta,di chi si occupa delle buste paghe,che oramai non si può più fare nulla,perché oramai l'apprendistato è terminato e che anche volendo lui non saprebbe a chi rivolgersi per comunicare questo errore e che tanto ormai non ha alcun senso rivedere la mia posizione.
    Mi domando,ma sono io che non ritengo giusto che un datore di lavoro davanti alla dimostrazione di errore involontario faccia spallucce?e i miei 6 di contributi errati?e i 6 mesi in cui la mia paga non era comunque adeguata?almeno a livello fiscale penso che ci sia qualcosa da fare.c'è dunque un percorso da seguire per riscattare quei 6mesi di apprendistato?
    Attendo con impazienza una risposta,grazie mille
    Simona

  2. #2
    Mitla è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Per quanto ne so a tutto c'è rimedio, mi spiego: si possono regolarizzare le posizioni tramite gli emens o uniemens (a seconda delle annate) e si può fare il conguaglio contributivo tramite il DM10vig.
    Quello che però valuterei è la convenienza, nel senso che comunque la tua copertura ai fini contributivo/pensionistici c'è ed è figurativamente pari a quella dell'operaio/impiegato, al limite ci può essere un piccola differenza di retribuzione (che negli ultimi 6 mesi di apprendistato non credo sia elevata).
    Non so se il gioco vale la candela e soprattutto nel rapporto con il datore di lavoro. Al limite potresti, giusto per curiosità farti fare un calcolo da un sindacato così da essere più obbiettiva

  3. #3
    85penny85 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Quello che a me interessa in realtà è aver la riduzione del contratto di apprendistato,il riscatto di quei 6mesi così da avere i requisiti per avviare l'attività in proprio e a quel punto la mia priorità non è più il rapporto con il datore di lavoro!

  4. #4
    85penny85 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Grazie per la risposta.😊Qualcuno sa dirmi come dovrei procedere nei confronti del mio datore di lavore che si é mostrato non propenso a collaborare?mi spiego:lui dice che non ne sapeva niente del fatto che io fossi diplomata (non è vero essendo stata fino ad un anno fa la ragazza di suo figlio,lui era assolutamente al corrente?!)e che quindi ormai è andata così,io non contenta chiamo con il suo consenso chi si occupa delle buste paghe e anche lui mi dice che ormai non di puó fare niente e che lui non saprebbe ne come ne a chi comunicare l'errore commesso a suo tempo.😳 ma dico io, stiamo scherzando?
    Ammettendo anche che l'errore sia stato involontario ma é possibile che davvero non si possa fare niente?!e i moduli che mi sono stati suggeriti qui sul forum,chi li deve fare?qualcuno che segue me o il suo commercialista?spero in una risposta chiarificatrice!grazie in anticipo

  5. #5
    Mitla è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 85penny85 Visualizza Messaggio
    Grazie per la risposta.��Qualcuno sa dirmi come dovrei procedere nei confronti del mio datore di lavore che si é mostrato non propenso a collaborare?mi spiego:lui dice che non ne sapeva niente del fatto che io fossi diplomata (non è vero essendo stata fino ad un anno fa la ragazza di suo figlio,lui era assolutamente al corrente?!)e che quindi ormai è andata così,io non contenta chiamo con il suo consenso chi si occupa delle buste paghe e anche lui mi dice che ormai non di puó fare niente e che lui non saprebbe ne come ne a chi comunicare l'errore commesso a suo tempo.�� ma dico io, stiamo scherzando?
    Ammettendo anche che l'errore sia stato involontario ma é possibile che davvero non si possa fare niente?!e i moduli che mi sono stati suggeriti qui sul forum,chi li deve fare?qualcuno che segue me o il suo commercialista?spero in una risposta chiarificatrice!grazie in anticipo
    Purtroppo quelle rettifiche (uniemens, emens, ...) può farle solo chi assiste il datore di lavoro, pertanto commercialista/consulente del lavoro. La cosa si può fare, non ti nascondo che è una pratica rognossissima.
    Prova a vedere quali documenti sono necessari per avviare "il tuo percorso", può essere anche che, magari, basti rettificare la comunicazione di fine apprendistato.
    Ad ogni modo non vedo altra soluzione che farti assistere da un sindacato o patronato.
    è solo un parere, sempre da verificare.

Discussioni Simili

  1. Durata apprendistato
    Di solero09 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-05-12, 03:55 PM
  2. Durata Apprendistato e Anni Cumulabili
    Di sally nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-03-12, 04:05 PM
  3. Errata applicazione Regime Iva, che fare?
    Di adrex nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-11-10, 07:04 PM
  4. apprendistato part-time...la durata massima può raddoppiare?
    Di elespider nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-05-10, 12:41 PM
  5. Durata Apprendistato
    Di ROSANNA nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22-09-08, 01:21 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15