Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Tipologia di contratto per collaborazione continuativa

  1. #1
    Sviluppatoreweb è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    4

    Predefinito Tipologia di contratto per collaborazione continuativa

    Salve,
    sono attualmente uno sviluppatore web freelance con partita iva nel regime dei minimi contribuenti.
    Ho aperto partita iva quando decisi di andarmene dall’agenzia di comunicazione presso cui lavoravo, unico modo per poter continuare a lavorare da autonomo considerando che ho sempre collaborato con altri colleghi e con altre agenzie di comunicazione sparse sul territorio italiano, e non potevo certo lavorare emettendo ricevuta di prestazione occasionale.

    Se inizialmente lavorare con partita iva era conveniente perché potevo emettere fattura per imprese e nuove start-up estendendo la mia rete di clienti, da qualche anno a questa parte, valutando la trasformazione che hanno subìto il mio lavoro ed il mio mercato e valutando anche i costi sostenuti in sede di dichiarazione dei redditi, ho qualche perplessità sul prosieguo della mia attività da lavoratore autonomo.
    Durante quest’arco di tempo, infatti, ho avuto modo di intrattenere rapporti di lavoro con colleghi e con aziende che gradualmente sono diventati solidi e continuativi tanto da lavorare quasi esclusivamente per gli stessi clienti, a cadenza periodica ed emettendo fattura.
    Il problema è che a causa dei tempi di crisi e della trasformazione stessa del mercato, le valutazioni economiche dei singoli interventi sono cambiate e per preservare questa collaborazione continuativa sono costretto ad essere flessibile sui costi pagando però le stesse tasse se non di più, diminuendo di conseguenza il netto che guadagno su ogni lavoro. E questo ovviamente non mi conviene più.

    Sto pensando di chiudere partita iva e prima di farlo ho già parlato con le aziende e con i colleghi con cui collaboro i quali sono disposti a contrattualizzarmi per proseguire la collaborazione.

    Non essendo per niente un conoscitore della materia fiscale ho dato un’occhiata ai contratti a progetto che per certi versi rientrano nella tipologia di lavoro che svolgo e mi sgraverebbero dalle tasse che pago attualmente, mentre per altri forse non rientrano.
    Con i colleghi sostanzialmente si tratta di lavoro a progetto in quanto mi vengono commissionati lavori che hanno un inizio ed una fine; con le aziende invece collaboro stabilmente sulla realizzazione di nuovi applicativi, la manutenzione degli stessi ed interventi su quelli esistenti.
    Il problema di fondo è che le collaborazioni non sono giornaliere perché non lavoro otto ore al giorno come se fossi in agenzia, ma durante un mese lavoro ad intervalli in base alle richieste, il tempo impiegato per testare un software web-based (da parte dell'agenzia), quello per scrivere le mail per eventuali correzioni o per contattare gli utilizzatori finali. Quindi se per progetto si intende la realizzazione di un progetto con un inizio ed una fine allora un contratto a progetto andrebbe forse bene. Ma se si intendono interventi di manutenzione e consulenza spalmati lungo certi periodi senza un vero inizio ed una fine, che tipo di inquadramento dovrei preferire?

    Sono tutte collaborazioni a distanza e comunichiamo tramite e-mail, telefono e Skype.

    Quali sono i pro e i contro rispetto alla partita iva?

    Grazie.

  2. #2
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,354

    Predefinito

    dato che sei nel regime dei minimi personalmente ti consiglio di sfruttarlo fino a quando hai i requisiti. la tassazione al 5% non l'avrai mai più.

    per la convenienza tra p.iva e contratto a progetto, nel contratto a progetto: i contributi inps per 2/3 sono a carico del committente, quindi ci risparmi; non hai obblighi contabili, solo dichiarativi per conguagliare i vari cud che avrai a fine anno; non scarichi eventuali acquisti di attrezzatura, aggiornamenti e altre cosette che solitamente si acquistano con la p.iva. La convenienza dipende da vari elementi.
    L'elemento principale che secondo me devi vagliare è che con la p.iva potresti attrarre clienti che magari non vogliono attivare una collaborazione a progetto (richiede apertura inail, buste paga, etc).

  3. #3
    Sviluppatoreweb è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    4

    Predefinito

    Sicuramente nel caso in cui ogni tanto riuscissi a prendere qualche cliente la partita iva mi farebbe comodo. Solo che i clienti per cui lavoro solitamente sono privati a cui della fattura non importa nulla: in primis perché non sanno cosa farsene, in secundis perché non vogliono pagare cifre esorbitanti considerando che con la tassazione di mezzo fra contributi ed imposta sostitutiva non posso andarci sotto. Ed in taluni casi lavoro per cifre irrisorie (quando mi è necessario), in altri rifiuto il lavoro per non svendermi del tutto.

    Le imprese che mi contattano non vogliono pagare i costi della fattura e spesso devo rinunciare anche a queste. E se la usassi per tutti i lavori come sto facendo adesso non riuscirei più a sostenere i costi complessivi perché il guadagno via via si riduce.
    Ciò che mi svuota le tasche, non è solo il pagamento dei contributi per il 27,72% più il 5% di imposta sostituiva. Ma anche l'acconto per l'anno in corso che devo dare. Già guadagno poco rispetto alla media perché devo accettare il compromesso della flessibilità: se poi devo darlo in acconto mi rimangono le briciole.
    Fra qualche anno poi mi verrà ulteriormente aumentata la tassazione dei contributi INPS..

    In caso posso tenere partita iva ed avere anche un contratto a progetto?
    Eventualmente che tipo di contratto posso proporre se non a progetto?

  4. #4
    bepizomon è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Treviglio (BG)
    Messaggi
    1,354

    Predefinito

    Sì, la tassazione inps gestione separata è veramente pesante, dove possibile faccio optare per l'inps artigiani/commercianti (anche se prevedono dei minimali).

    Contratto a progetto e p.iva possono coesistere, purché l'attività a progetto sia diversa da quella con p.iva, altrimenti verrebbe assorbita in quest'ultima con l'obbligo di emettere fattura.

  5. #5
    Sviluppatoreweb è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    4

    Predefinito

    La mia partita iva è come "consulente web". A progetto farei la stessa cosa: consulenza, progettazione, manutenzione, correzioni.

    Ho letto di un minimo salariale per il contratto a progetto e di "rate". Cosa si intende per minimo salariale? La retribuzione per il progetto mi viene corrisposta in più buste o solo in una?

    Sarebbe sicuramente allettante un contratto di lavoro subordinato, ma è più oneroso per l'azienda e soprattutto sarebbero obbligati a corrispondermi la mensilità anche nei mesi in cui faccio poco o nulla. Quando ero in agenzia funzionava allo stesso modo (non lavoravo proprio otto ore al giorno, i periodi di magra o di assenza completa di lavoro c'era), ma con la crisi economica non credo che l'impresa sia disposta a sborsare ulteriore denaro per un lavoratore dipendente.

Discussioni Simili

  1. collaborazione coordinata e continuativa
    Di carloargento nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-09-12, 04:08 PM
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-12-10, 05:32 PM
  3. collaborazione coordinata e continuativa
    Di peter77 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 31-07-09, 07:14 AM
  4. collaborazione continuativa
    Di pede82 nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-06-09, 12:59 PM
  5. collaborazione continuativa non a progetto
    Di jahred nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 26-05-08, 10:31 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15