Ho fatto la seguente richiesta all'INPS di Perugia che ad oggi mi deve ancora rispondere.

Vorrei sapere le vostre opinioni.


"Scrivo al fine di avere delucidazioni sul calcolo dell’indennità ASPI in caso di licenziamento dopo un periodo di CIGO.

Ipotizziamo che un dipendente, assunto da più di due anni come impiegato (no Apprendista), nell’ultimo biennio abbia fatto 52 Settimane di lavoro e poi 52 Settimane di CIGO e che al termine della CIGO venga licenziato.

In tal caso, penso che abbia diritto all’Aspi in quanto si configurano i due requisiti indispensabili per la maturazione del diritto:
1) Sono trascorsi almeno due anni dal primo contributo versato contro la disoccupazione;
2) Il dipendente ha almeno un anno di contribuzione contro la disoccupazione involontaria nel periodo precedente alla disoccupazione, cioè le 52 Settimane di lavoro realizzate prima del periodo di CIGO (il quale non conta ai fini del perfezionamento del requisito contributivo).

Il mio grosso dubbio è sulla determinazione del valore da prendere a riferimento per il calcolo dell’Indennità Aspi ai sensi dell’Art. 2 c. 7 Legge 92/2012, premesso che la medesima legge all’art. 2 c. 6 recita così:
“L'indennita' di cui al comma 1 e' rapportata alla retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni, comprensiva degli elementi continuativi e non continuativi e delle mensilita' aggiuntive, divisa per il numero di settimane di contribuzione e moltiplicata per il numero 4,33.”.
In formula matematica è: Retribuzione Imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni : Settimane di Contribuzione x 4,33.

Le domande alle quali vorrei avere una risposta sono, pertanto, le seguenti:
1) L’indennità di CIGO rientra nella “retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni” (Dividendo della formula)?
2) Le settimane di CIGO rientrano nelle “settimane di contribuzione” (Divisore della formula)?

Dalla risposta a tali domande dovrebbe conseguire 3 diverse e alternative modalità di calcolo del valore di riferimento per calcolare l’indennità di ASPI ai sensi dell’art. 2 c. 7 Legge 92/2012, che di seguito espongo:

Modalità 1 – L’Indennità di CIGO rientra nella Retribuzione Imponibile e le Settimane di CIGO rientrano nelle Settimane di Contribuzione:
Fondata sul fatto che l’Indennità di CIGO può essere equiparata alla retribuzione ed è imponibile ai fini previdenziali:
( Retribuzione Periodo Lavoro + Indennità Lorda CIGO ) : 104 x 4,33

Modalità 2 – L’Indennità di CIGO non rientra nella Retribuzione Imponibile e le Settimane di CIGO non rientrano nelle Settimane di Contribuzione:
Fondata sul fatto che l’Indennità di CIGO potrebbe non essere considerata retribuzione:
(Retribuzione Periodo Lavoro) : 52 x 4,33

Modalità 3 – L’Indennità di CIGO non rientra nella Retribuzione Imponibile ma le Settimane di CIGO rientrano nelle Settimane di Contribuzione:
Fondata sul fatto che l’Indennità di CIGO potrebbe non essere considerata retribuzione, il cui periodo è comunque soggetto a contribuzione figurativa ai fini previdenziali:
(Retribuzione Periodo Lavoro) : 104 x 4,33

Sono a chiedervi, pertanto, delucidazioni in merito a quanto esposto e scusandomi per la lungaggine della spiegazione, spero a favore di una maggior completezza dell’informazione, porgo

Cordiali Saluti"