Salve a tutti,
mi sono iscritta a questo forum sperando di avere maggiori chierimenti per quanto riguarda la disciplina dello IAP.
Se un soggetto inizia da zero un'attività agricola non può di fatto possedere tutti i requisiti richiesti per essere IAP sicchè non sorge l'obbligo contributivo ex comma 5bis dell'art. 1 del dlgs 99/2004 inserito dal dlgs 101/2005. Giusto? Se l'Inps accerta che un soggetto non ha uno dei requisiti per essere Iap ma nonostante ciò iscrive d'ufficio con riserva ex comma 5ter dell'art. 1 del dlgs 99/2004 inserito dal dlgs 101/2005, il verbale di accertamento è legittimo? Cioè per un soggetto che non ha tutti i requisiti per essere IAP c'è l'obbligo di presentare una iscrizione con riserva e pagare i relativi contributi? Io penso che in assenza dei requisiti il privato ha solo la facoltà di chiedere l'iscrizione con riserva ex comma 5ter al fine di usufruire in anticipo dei vantaggi derivanti dall'essere IAP. Inoltre l'inps può iscrivere d'ufficio con riserva senza che ci sia stato un formale riconoscimento della qualifica da parte della regione?
Sarei felice di sapere se qualcuno ha esperienza al riguardo.
Grazie.