Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Pluralità di CCNL con medesimo ambito di applicazione

  1. #1
    giovanni_ve è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    20

    Predefinito Pluralità di CCNL con medesimo ambito di applicazione

    Salve a Tutti gli utenti,

    desideravo approfondire, da datore di lavoro, la questione che segue. Ho avuto modo di vedere che esistono CCNL applicabili al settore commercio/terziario diversi, ovverosia in cui le parti firmatarie datoriali e rappresentative dei lavoratori sono diverse, i quali hanno anche contenuti diversi. Per es., il CCNL commercio/terziario firmato da Confcommercio è diverso da quello firmato da CIFA, in particolare quest'ultimo prevede una serie di condizioni più favorevoli rispetto al primo per il datore, come una retribuzione di primo ingresso, una retribuzione per l'apprendistato percentualizzata etc. Addirittura una tabella retributiva a parte per quelle unità produttive che si trovano in Comuni con meno di 10.000 abitanti e definiti ai sensi di legge rurali.

    Mi chiedevo: quale validità ha, nel caso di specie per es., un CCNL come il secondo da me citato? I CCNL sono contratti di diritto comune dunque con efficacia non erga omnes ma limitatamente alle parti che vi prendono parte in rispetto del principio dell'autonomia negoziale; tuttavia poi la giurisprudenza, di fatto, ne estende, per es., in tema di minimi retributivi la validità a tutti facendo coincidere il minimo stabilito dal CCNL di categoria all'equa retribuzione prevista dalla Costituzione. Se io applicassi il CCNL della CIFA in luogo a quello di Confcommercio, a quelli rischi mi esporrei? Lo potrei fare? Da ultimo: c'è qualcuno che li applica?

    Grazie mille sentitamente sin d'ora a quei professionisti che metteranno a disposizione un po' della loro professionalità per chiarirmi le idee.

  2. #2
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito

    Premettendo che inizio ora a studiare seriamente in quanto sono da poco praticante, ma il rischio è il non poter richiedere né il durc né praticamente poter applicare le numerose agevolazioni INPS (mobilità, legge 407/90) ecc. in quanto viene richiesto il rispetto economico-normativo del Ccnl stipulato dai sindacati maggiormente rappresentativi a livello nazionale (quindi cgil, cisl e uil). Principalmente, direi che se la ditta lavora molto in appalti e subappalti ha un bisogno vitale del durc e pertanto non può proprio normativamente non applicare il Ccnl stipulato dalle sigle sindacali indicate.

  3. #3
    stef è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    232

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alex88 Visualizza Messaggio
    Premettendo che inizio ora a studiare seriamente in quanto sono da poco praticante, ma il rischio è il non poter richiedere né il durc né praticamente poter applicare le numerose agevolazioni INPS (mobilità, legge 407/90) ecc. in quanto viene richiesto il rispetto economico-normativo del Ccnl stipulato dai sindacati maggiormente rappresentativi a livello nazionale (quindi cgil, cisl e uil). Principalmente, direi che se la ditta lavora molto in appalti e subappalti ha un bisogno vitale del durc e pertanto non può proprio normativamente non applicare il Ccnl stipulato dalle sigle sindacali indicate.
    Domando perchè l'argomento interessa anche me: allora per potere applicare il ccnl CIFA il datore di lavoro dovrebbe associarsi ad una delle sigle firmatarie di quello specifico contratto?

  4. #4
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito

    No, ma non essendo firmato dai sindacati maggiormente rappresentativi accadrebbe quanto ho indicato nel post precedente.

  5. #5
    stef è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    232

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alex88 Visualizza Messaggio
    No, ma non essendo firmato dai sindacati maggiormente rappresentativi accadrebbe quanto ho indicato nel post precedente.
    Scusa, non ho posto bene la domanda.
    Intendevo chiedere se, associandosi ad una delle parti firmatarie, si eviterebbero i problemi da te postati in precedenza oppure tali problemi restano a prescindere dall'adesione ad una delle parti firmatarie.

  6. #6
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito

    Direi che i problemi rimangono perché il dettato normativo indica proprio che il datore di lavoro (se vuole durc, agevolazioni ecc.) deve applicare un ccnl firmato da cgil, cisl e uil. Che io sappia questi sindacati firmano con le associazioni datoriali maggiori e quindi confindustria, confcommercio ecc. Comunque sono in pieno studio e potrei aver frainteso. Attendiamo altri pareri.

Discussioni Simili

  1. Dubbi applicazione ccnl
    Di Angela nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-06-12, 04:36 PM
  2. Richiesta applicazione CCNL Confindustria
    Di gia.lo nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-12-10, 06:57 PM
  3. applicazione diverso ccnl
    Di GIOVANNI5507 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-02-10, 05:47 PM
  4. applicazione errata ccnl
    Di GIOVANNI5507 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-10-09, 11:02 AM
  5. dubbi applicazione ccnl
    Di Angela nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 27-06-09, 12:36 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15