Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
Like Tree1Likes

Discussione: uscita regime dei minimi e mera prosecuzione

  1. #1
    marco13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    36

    Predefinito uscita regime dei minimi e mera prosecuzione

    salve a tutti.
    nel web ho letto alcune informazioni che mi hanno lasciato perplesso e desidererei, per cortesia, avere delucidazioni in merito.

    le domande sarebbero due:

    1) al regime dei minimi si può avere accesso solo nel caso in cui non si tratti di mera prosecuzione di una attività svolta in precedenza. però ci sono due linee di pensiero riguardo la mera prosecuzione:

    - alcuni dicono che già il semplice fatto di svolgere la stessa professione che si svolgeva in precedenza (che magari ad esempio si svolgeva come dipendente a tempo determinato), sia già mera prosecuzione, e quindi impossibilità di rientrare nel regime dei minimi. e tra questa linea di pensiero c'è il commercialista che mi ha fatto consulenza.

    - altri dicono che, perchè sussista la mera prosecuzione (e quindi l'impossibilità di rientrare nel regime dei minimi), è necessario non solo che si svolga la stessa professione, ma anche che venga svolta presso quello che era il datore di lavoro. quindi, secondo questa linea di pensiero, se faccio il parrucchiere come dipendente presso il salone di un parrucchiere, la mera prosecuzione sussiste solo se apro p.iva come parrucchiere e continuo a lavorare nello stesso salone, mentre se vado a fare il parrucchiere altrove non è mera prosecuzione e posso avere il regime dei minimi.

    chi ha ragione?


    2) la seconda domanda riguarda il tetto massimo dei 30 mila euro annui.

    ho letto che, mentre per il calcolo delle tasse da versare si usa la formula ricavi meno costi (e fin qui tutto ok), nel calcolo del tetto massimo per rimanere col regime dei minimi si calcola solo l'ammontare delle fatture emesse, e non si possono sottrarre i costi sostenuti.
    quindi, se durante l'anno faccio fatture per un totale di 31 mila euro, ma sostengo costi di 2 mila euro, esco comunque dal regime dei minimi?

    grazie a tutti e scusate il poema

  2. #2
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Per prosecuzione si intende stesso datore di lavoro e/o clienti e/o struttura..quindi la seconda.

    Per i 30.000 conta il fatturato (i ricavi) e non il reddito (ricavi - costi)

  3. #3
    marco13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fr@ntic Visualizza Messaggio
    Per prosecuzione si intende stesso datore di lavoro e/o clienti e/o struttura..quindi la seconda.

    Per i 30.000 conta il fatturato (i ricavi) e non il reddito (ricavi - costi)
    grazie mille, chiaro e preciso.

    vorrei solo capire se hai la certezza di ciò che hai affermato, in quanto un commercialista che mi aveva fatto consulenza me l'aveva spiegata diversa (come ho scritto più sopra).

    non per mettere in dubbio la tua parola, solo per capire se sei del settore, e quindi valutare se è il caso di rivolgermi ad un altro commercialista.

    grazie mille

  4. #4
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marco13 Visualizza Messaggio
    grazie mille, chiaro e preciso.

    vorrei solo capire se hai la certezza di ciò che hai affermato, in quanto un commercialista che mi aveva fatto consulenza me l'aveva spiegata diversa (come ho scritto più sopra).

    non per mettere in dubbio la tua parola, solo per capire se sei del settore, e quindi valutare se è il caso di rivolgermi ad un altro commercialista.

    grazie mille
    Sono del "settore" ma le leggi italiane sono scritte da esperti dell'enigmistica...proprio per trarre in inganno

  5. #5
    marco13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fr@ntic Visualizza Messaggio
    Sono del "settore" ma le leggi italiane sono scritte da esperti dell'enigmistica...proprio per trarre in inganno

    mille grazie

  6. #6
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marco13 Visualizza Messaggio
    mille grazie
    Non voglio entrare nel merito nè giudicare il mio collega ma ti do un consiglio che a valenza generale: quando chiedi una consulenza chiedi anche i riferimenti di legge perchè tutti possiamo sbagliare o, come già detto, interpretare una legge in modo errato.

    Ecco cosa intendo:

    Per verificare la mera prosecuzione di altra attività, è necessario far riferimento alla Circolare dell’Agenzia delle Entrate n.8/E del 2001, nella quale si specifica che per mera prosecuzione è considerata anche “quell’attività che presenta il carattere della novità unicamente sotto l’aspetto formale, ma che viene svolta in sostanziale continuità, utilizzando ad esempio gli stessi beni dell’attività precedente, nello stesso luogo e nei confronti degli stessi clienti. L’indagine va operata caso per caso, con riguardo al contesto generale in cui la nuova attività viene esercitata”.
    Il requisito va verificato nel caso di lavoro dipendente a tempo indeterminato; non precludono l’accesso al regime i lavori svolti come co.co.co., il lavoro dipendente a tempo determinato, le prestazioni occasionali e l’esercizio della pratica obbligatoria professionale.
    Tale condizione, inoltre, non opera nel caso in cui, anche in presenza di lavoro a tempo indeterminato, il contribuente dia prova di aver perso il lavoro o di essere in mobilità per cause indipendenti dalla propria volontà.
    alex88 likes this.

  7. #7
    marco13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Grazie frantic. Beh che dire, io ero dipendente a tempo determinato, quindi già questo è sufficiente affinché io possa rientrare nei minimi se ho ben capito. giusto?
    Riguardo alla consulenza ricevuta, risulta imbarazzante andare da un esperto ad "insegnare" il proprio lavoro. Io avevo provato a esporre i miei dubbi, ma poi ho preferito lasciar stare. Non mi sembrava cortese dirgli "lei sta sbagliando, mi sono informato sul web".

    Riprendendo con l'altra domanda, ma è possibile che non ci sia una strategia (LEGALE) per evitare di sforare dai minimi. Che ne so, aprire un'assicurazione sulla vita che permetta di scalarsi i soldi dal fatturato? (scusate l'esempio stupido)...

    Lo chiedo perché, per rimanere nei minimi, ho chiesto una riduzione di ore e rischio di perdere il lavoro perché hanno bisogno di una persona che faccia più ore... E questo mi sembra assurdo...
    Ma anche entrare nel regime ordinario è assurdo perché dovrei prendere almeno 10 mila euro annui in più per sperare FORSE di andare pari...E già guadagnare 10 mila in più è decisamente fuori dalla mia portata

  8. #8
    Fr@ntic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    560

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marco13 Visualizza Messaggio
    Grazie frantic. Beh che dire, io ero dipendente a tempo determinato, quindi già questo è sufficiente affinché io possa rientrare nei minimi se ho ben capito. giusto?
    Riguardo alla consulenza ricevuta, risulta imbarazzante andare da un esperto ad "insegnare" il proprio lavoro. Io avevo provato a esporre i miei dubbi, ma poi ho preferito lasciar stare. Non mi sembrava cortese dirgli "lei sta sbagliando, mi sono informato sul web".

    Riprendendo con l'altra domanda, ma è possibile che non ci sia una strategia (LEGALE) per evitare di sforare dai minimi. Che ne so, aprire un'assicurazione sulla vita che permetta di scalarsi i soldi dal fatturato? (scusate l'esempio stupido)...

    Lo chiedo perché, per rimanere nei minimi, ho chiesto una riduzione di ore e rischio di perdere il lavoro perché hanno bisogno di una persona che faccia più ore... E questo mi sembra assurdo...
    Ma anche entrare nel regime ordinario è assurdo perché dovrei prendere almeno 10 mila euro annui in più per sperare FORSE di andare pari...E già guadagnare 10 mila in più è decisamente fuori dalla mia portata
    Purtroppo non c'è modo per rientrare nei limiti, perchè come ho scritto più sopra il limite dei 30.000 è sul fatturato; potresti anche avere 50.000 euro di costi (valore fiscale) e andare in perdita ma conta il superamento dei ricavi. Unica speranza è la possibilità di aumentare il limite ma al momento, anche se ne stanno discutendo, sono da considerare chiacchiere da bar.

  9. #9
    La matta è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Imperia
    Messaggi
    3,317

    Predefinito

    L'unico sistema per rimanere nei minimi un anno di più, eventualmente, è sfruttare il fatto che il regime si riferisce ai ricavi "incassati". Quindi, se lo sforamento è di poco conto, si può incassare l'ultima tranche dell'anno nell'anno nuovo, verificando attentamente i ricavi realmente incassati nell'anno. Attenzione massima, quindi, al fatto che i ricavi di cui si discute, sia per pagarci le tasse che per la permanenza nel regime, non sono né quelli fatturati né quelli di competenza, ma quelli effettivamente ed indiscutibilmente incassati.
    Sayonara aoki hibi yo!
    Sarò pure un Senior Member, ma seppur con tanti anni di anzianità, sono solo un'impiegata: quello che dico è da prendersi con le molle e ben più di un grano di sale. Sempre!

  10. #10
    marco13 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Riesumo il mio vecchio post per porre un'altra domanda. Ma quindi, quanto bisogna fatturare per avere un vantaggio ad abbandonare il regime agevolato in favore del regime ordinario, o perlomeno per andare pari? Parlo di cifre di fatturato, cioè la somma delle cifre delle fatture che emetto. Ammettiamo una professione in cui comunque ho pochi costi, circa mille euro l'anno?

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Regime dei MINIMI - DUBBIO SULLA MERA PROSECUZIONE
    Di enricsecco89 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-12-13, 10:53 PM
  2. condizione di "mera prosecuzione" regime minimi
    Di c.t. nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 09-08-13, 10:20 AM
  3. Regime nuovi minimi: dubbio su mera prosecuzione
    Di patapatty nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-10-12, 07:20 PM
  4. partita iva con regime minimi: "mera prosecuzione"?
    Di maluquinho82 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-10-12, 05:56 PM
  5. Minimi e mera prosecuzione, un casino!
    Di ivan nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-03-12, 03:34 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15