Ciao a tutti,

Per cortesia avrei una questione in ballo con un sindacalista. Gli antefatti sono: due lavoratori in cassa in deroga da giugno 2012 e, in mezzo, qualche periodo di permessi non retribuiti.

Ora la ditta, già in liquidazione, deve procedere con i licenziamenti, ma i periodi di cassa (e men che meno i permessi non pagati) non danno diritto ad aspi e mini aspi.

Io sostengo che si possa chiedere la mobilità in deroga, in quanto il nuovo decreto interministeriale indica proprio la possibilità di tale ammortizzatore solo ad esclusione degli altri e con solo il requisito di anzianità aziendale di 12 mesi di cui 6 lavorati (i due lavoratori sono in forza dal 2003 circa...) mentre il sindacalista dice che è necessario avere almeno un anno di contributi.

Si riferirà all' anzianità aziendale? Non per avere ragione, ma vorrei poter a cuor sincero confermare quanto detto ai lavoratori, perché per me può essere un errore di interpretazione, ma il mio errore può costare molto caro a loro...