Un libero professionista regolarmente iscritto all ' Albo e alla relativa cassa di previdenza, vuole aprire una attività artigiana avvalendosi della collaborazione di un suo amico. Il professionista in realtà si occuperà solo della parte gestionale-amministrativa e l'altro del lavoro manuale, insieme eventualmente ad altri dipendenti che verrano poi assunti.

I due dovrebbero lavorare insieme, ma anziche' costituire una società, vorrebbero avviare una ditta individuale, intestata al libero professionista, mentre l'altro verrebbe assunto come dipendente, con mansioni di capo-operaio.

Ora è possibile un tipo di situazione del genere? E in caso affermativo, come verrebbe inquadrato previdenzialmente il titolare, versando lui gia' i contributi alla cassa di previdenza?

grazie a tutti