Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Coniuge commerciante: Come denunciare?

  1. #1
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito Coniuge commerciante: Come denunciare?

    Buonasera a tutti,


    Un commerciante vorrebbe poter chiedere alla moglie di poterlo sostituire alcune volte nel negozio, ma dal momento che la moglie ha già un lavoro come insegnante, mi chiedevo come comunicare tale collaborazione familiare.

    All'INPS credo di no, in quanto già dipendente e quindi già esclusa dall'obbligo contributivo in quanto attività presunta occasionale.

    Personalmente denuncerei solamente il tutto all'INAIL con il minimale per i collaboratori familiari.

    Vi chiedo se sapete di altre eventuali denunce e se effettivamente all'INPS non si debba comunicare nulla.


    Grazie a tutti.

  2. #2
    Liuis è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    232

    Predefinito

    Visto il caso in questione e che il coniuge ha un'altro lavoro a mio avviso non vi è l'obbligo di nessuna comunicazione.
    Una nota del 10/06/2013 del ministero ho chiarito che le collaborazioni accertate inferiore ai 90 giorni nell'arco dell'anno non possono ritenersi continuative (quindi soggetti non iscrivibili) e visto che è una collaborazione occasionale, sporadica, e del tutto eccezionale non vi sono adempimenti da fare. Poi se la collaborazione è invece continua è giusto versare il premio all'inail. Per quanto riguarda l'inps anche se c'e' da comunicare l'inserimento del collaboratore che non versa i contributi in quanto dipendente, non so se è possibile che i lavoratori di enti pubblici possono essere collaboratori. Ma questo non è il mio campo quindi aspettiamo qualcuno che si occupa di iscrizioni alla gestione commercianti.

  3. #3
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Liuis Visualizza Messaggio
    Visto il caso in questione e che il coniuge ha un'altro lavoro a mio avviso non vi è l'obbligo di nessuna comunicazione.
    Una nota del 10/06/2013 del ministero ho chiarito che le collaborazioni accertate inferiore ai 90 giorni nell'arco dell'anno non possono ritenersi continuative (quindi soggetti non iscrivibili) e visto che è una collaborazione occasionale, sporadica, e del tutto eccezionale non vi sono adempimenti da fare. Poi se la collaborazione è invece continua è giusto versare il premio all'inail. Per quanto riguarda l'inps anche se c'e' da comunicare l'inserimento del collaboratore che non versa i contributi in quanto dipendente, non so se è possibile che i lavoratori di enti pubblici possono essere collaboratori. Ma questo non è il mio campo quindi aspettiamo qualcuno che si occupa di iscrizioni alla gestione commercianti.
    Grazie mille per la rispota; sempre gentilissimo Liuis. In un primo momento non avevo pensato ad una incompatibilità fra lavoratore pubblico e collaborazione familiare.

    Per la comunicazione INPS intendi la dichiarazione di non iscrivibilità? Si può fare solo tramite Comunica oppure ci sono canali più agevoli (es. può bastare una l'inoltro di una PEC, oppure una qualche sezione sul sito INPS).

    Grazie ancora per tutto.

  4. #4
    Liuis è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    232

    Predefinito

    No alex le comunicazione passano solo per "comunica" e se c'e' la possibilità di inserirla senza avere problemi di incopatibilità c'e' da annotare che non dovrà versare i contributi.
    Se ho notizie tramite inps posso domani pubblico quello che mi dicono.

  5. #5
    LORENZAM è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    651

    Predefinito

    allegato circolare

    Citazione Originariamente Scritto da alex88 Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti,


    Un commerciante vorrebbe poter chiedere alla moglie di poterlo sostituire alcune volte nel negozio, ma dal momento che la moglie ha già un lavoro come insegnante, mi chiedevo come comunicare tale collaborazione familiare.

    All'INPS credo di no, in quanto già dipendente e quindi già esclusa dall'obbligo contributivo in quanto attività presunta occasionale.

    Personalmente denuncerei solamente il tutto all'INAIL con il minimale per i collaboratori familiari.

    Vi chiedo se sapete di altre eventuali denunce e se effettivamente all'INPS non si debba comunicare nulla.


    Grazie a tutti.
    File Allegati File Allegati

  6. #6
    alex88 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Liguria
    Messaggi
    751

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LORENZAM Visualizza Messaggio
    allegato circolare
    Grazie mille ancora

Discussioni Simili

  1. Posso denunciare il mio ex datore di lavoro?
    Di simonetta_ nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 22-10-13, 09:00 PM
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-08-13, 07:15 PM
  3. Professionista e commerciante
    Di Patty76 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-10-10, 08:12 AM
  4. denunciare somma ricevuta per lavoro dopo anni
    Di gio.ele nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-04-10, 02:08 PM
  5. Lavoratore in nero - denunciare o non denunciare?
    Di tesore nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 03:13 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15