Ho presentato le mie dimissioni rispettando il mese di preavviso e inviandole attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno (che risulta consegnata"al destinatario" secondo le poste anche se la ricevuta di ritorno non è ancora arrivata)
Al momento però l'azienda non mi ha rilasciato né la copia controfirmata della lettera di dimissioni, ne mi ha inviato la ricevuta di trasmissione della comunicazione obbligatoria di cessazione del rapporto di lavoro al CPI sulla quale dovrei apporre una mia dichiarazione per convalidare le mie dimissioni in base alle nuove disposizioni della legge Fornero.
Ciò che voglio sapere è ho diritto a richiedere questi documenti? La raccomandata anche senza ricevuta di ritorno ha comunque valore per dare conferma del rispetto del periodo di preavviso? Ho diritto ad avere il mio ultimo stipendio prima –di solito mi veniva accreditato il mese successivo, nessuna data fissa – visto che ormai le mie prestazioni lavorative sono terminate?
Posso dare la disponibilità di impiego al CPI anche se non ho alcun documento che attesti la fine del mio rapporto di lavoro?O devo aspettare il pagamento dell’ultima retribuzione per tutelarmi legalmente?
E soprattutto quali strumenti ho a disposizione nel caso non mi paghino l’ultima retribuzione come ahimè successo ad altri colleghi ( e come temo succederà anche a me visto che si negano a mail e telefonate)?
Ringrazio in anticipo chi vorrà aiutarmi a capire!