Buongiorno a tutti, sono un dipendente a tempo indeterminato con CCNL ex-enpals che recentemente si è fatto coraggio e visto i buoni risultati ottenuti l'ultimo anno ho chiesto un aumento di stipendio all'amministratore della mia società.

La risposta è stata positiva ma mi sono state prospettate varie ipotesi per "ottimizzare" questo aumento di stipendio sia per me che per la società.

Il dubbio maggiore riguarda il fatto che mi è stato detto che un aumento di stipendio sul contratto già in essere verrebbe tassato con un aliquota molto alta, superiore a quella attualmente in vigore sul mio stipendio. A me sembra molto strano perché informandomi ho visto che c'è un minimo tabellare legato al mio livello ma poi la paga base è discrezionale della società, o sbaglio? L'aliquota credo aumenti solo se sforo uno scaglione di reddito annuo giusto? Non ha a che fare con la parte di stipendio superiore al parametro minimo.

Le soluzioni alternative che mi sono state proposte è il passaggio di livello che però se scalasse di uno solo sarebbe un aumento lorde di 80€-100€ quando io aspiravo a qualcosa di più. Mi è stato anche detto che per le mie mansioni sarei potuto passare a un livello quadro ma non ho trovato riferimenti riguardo l'aumento di stipendio su questo tipo di mansione. So solo che perderei alcuni "benefit" come gli straordinari o una riduzione dei giorni di ferie mensili non avendo obblighi di orario. Quindi un passaggio al livello quadro per compensare dovrebbe avere un aumento "sostanzioso" giusto? Ma ci sono dei minimi su questo aspetto?

Infine come terza proposta mi è stato proposto di diventare socio lavoratore che permetterebbe dei contratti meno tassati (credo si parlasse di co.co.co.). Anche qui informandomi ho visto che un contratto co.co.co. da socio lavoratore si può fare solo all'amministratore della società e non agli altri soci giusto? Quindi se diventassi socio lavoratore avrei un contratto da dipendente tradizionale e quindi più tassato.

Spero di non aver fatto troppe domande, in realtà il punto di interesse maggiore è la questione sulla tassazione dell'aumento di stipendio rispetto alla paga base. Risolto quello risolvo tutto