Salve a tutti,

mi è sorto un dubbio per quanto riguarda le collaborazioni tra professionisti in regime dei minimi.
E' noto che una partita iva in regime dei minimi non può avvalersi di collaboratori dipendenti, mentre può avere collaboratori occasionali e ovviamente può ricevere prestazioni di servizi da altre partite iva.

Ma il caso in questione è il seguente:
un mio cliente (privato) mi chiede un servizio che io posso eseguire al 50% o deciso quindi di "collaborare" con un altro libero professionista sempre in regime dei minimi il quale eseguirà la restante parte del servizio al cliente stesso.

Per comodità di fatturazione, posso emettere una fattura di acconto (e successivamente una di saldo) al cliente indicando il servizio completo per poi farmi emettere dall' altro professionista con cui collaboro una fattura per la sua parte spettante?


Mi chiedo se più che un problema riguardante il regime, possa essere una problema conflittuale tra l'attività di natura professionale e quella di impresa.