Salve. Il mio quesito è il seguente:
Ho intenzione di intraprendere un rapporto di lavoro con una compagnia statunitense svolgendo il ruolo di promotore/rappresentante dei suoi prodotti. Il mio ruolo sarebbe il seguente:
ricevere i prodotti qui in Italia e spedirli agli acquirenti in tutta europa, svolgendo la funzione di intermediario alle vendite.
Al momento dell'acquisto il cliente pagherà direttamente alla compagnia la quale emetterà fattura e io provvederò alla spedizione allegandovi quest'ultima.
Importante è che i prodotti (informatici) non verranno da me acquistati, ma solo ricevuti in "magazzino".
Ho letto in questo forum, che dovrò pagare, alla dichiarazione dei redditi, la differenza d'imposta sul reddito, ma vorrei una delucidazione chiara in merito alle diverse possibilità di intraprendere questo tipo di rapporto. E se nel caso ci fosse necessità di aprire una partita iva (cosa che preferirei evitare) cosa questa comporterebbe. Grazie in anticipo