sono assunto con contratto a tempo indeterminato da una cooperativa come socio lavoratore,premetto che alla firma del contratto hanno scritto che in caso di spostamento o trasferta,il lavoratore non ha nessuna indennitÓ o rimborso spese,noi al momento della firma lavoravamo a 15km da casa quindi ci stava bene,di punto in bianco ci hanno spostato a 90km e nemmeno Ŕ servito da mezzi pubblici,facendo due conti sono 180km al gg. da farsi con l'auto,anche se siamo in due cmq la distanza Ŕ notevole e i costi anche,quindi facendo due conti con un salario di circa 1200euro quanto vale la pena? ora ho letto che da maggio con la nuova naspi,la si pu˛ chiedere anche per dimissioni per giusta causa,quello che mi chiedo Ŕ:come fare a dimostrarlo?devo scriverlo nelle dimissioni?o deve comunicarlo il datore di lavoro?oppure occorre il supporto di un sindacato?ma di quest'ultimo mi fido pi¨ poco oramai visto che tutto ci˛ Ŕ accaduto per causa loro e non ci hanno tutelato per niente ma questo Ŕ un mio parere.