Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Licenziamento per nuova assunzione

  1. #1
    LorenzoC è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    1

    Predefinito Licenziamento per nuova assunzione

    Salve a tutti,
    Vi leggo da un pò ma non ho mai avuto bisogno di un vostro consulto, in quanto non ho mai avuto problemi con i datori di lavoro, questa volta però ho un dubbio che nemmeno i tanto rinomati "sindacati" hanno saputo chiarire, mi scuso se sarò un pò lungo ma è giusto che spieghi nel dettaglio come stanno le cose.
    Io ho un contratto di apprendistato triennale in scadenza il 31/08/2015 nel settore commercio(commesso) in un negozio privato in franchising, lo ho letto e riletto e non ci sono clausole particolari e fa riferimento in tutto e per tutto al C.C.N.L.
    Settimana scorsa ho ricevuto un offerta di lavoro da una multinazionale, ho accettato ed il contratto parte dal 05/09/2015 ed io ho già firmato il contratto di assunzione, dovrò fare due settimane di training prima di iniziare il lavoro vero e proprio.

    La mia domanda è questa: Se io consegno la lettera di dimissioni prima dei 15gg di preavviso previsti dal CCCNL(per esempio il 31/07 anzichè il 13/08), incorro in qualche "penale" con il mio attuale datore di lavoro?
    Una volta consegnate, posso sospendere il mio orario senza arrivare al 31/08? per seguire il training?
    Ho più di 200h di ferie accumulate e penso che il capo anzichè pagarmele, me le faccia sfruttare però vorrei essere preparato in caso di problemi.
    Sono in ottimi rapporti con il titolare di adesso e non vorrei fare una cosa scorretta, però nemmeno passare da ingenuo.

    Grazie dell'attenzione!
    Lorenzo

  2. #2
    giovane_collaboratore è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    367

    Predefinito

    Se il preavviso è di 15 gg (e nel commercio mi sembra che il preavviso decorre dal 1° o dal 16 de mese) l'importante è che tu comunichi le dimissioni entro il 15/08 - se poi le comunichi 1 mese prima o 2 mesi prima non fa differenza, avrai solo fatto un favore al datore di lavoro.
    E' importante che nella lettera di dimissioni si capisca in modo chiaro il giorno in cui è stata notificata al datore di lavoro e qual'è l'ultimo giorno di lavoro.

    Nel tuo caso, comunque, la situazione è più semplice.
    Se il 31/08 termina l'apprendistato e non hai diritto al prolungamento (ad es. per assenze lunghe di malattia o infortunio), potresti anche non comunicare nulla al datore di lavoro, poichè è lo stesso datore di lavoro che deve muoversi dicendoti se vuol confermarti o vuol chiudere il rapporto.
    Se ti vuol confermare, tu gli dici che non accetti la trasformazione a tempo indeterminato, e finisce lì.
    Se non ti vuol confermare, dovrà comunicartelo rispettando lui il preavviso --- e se non lo rispetta, tu hai diritto a percepire l'indennità di mancato preavviso!!!

  3. #3
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    206

    Predefinito

    Esattamente. Ai sensi dell'art. 42, comma 4, del recentissimo D.Lgs. n. 81/2015, ratione temporis applicabile ai rapporti di apprendistato decorrenti dal 25 giugno 2015 "Al termine del periodo di apprendistato le parti possono recedere dal contratto, ai sensi dell'articolo 2118 del codice civile, con preavviso decorrente dal medesimo termine. Durante il periodo di preavviso continua a trovare applicazione la disciplina del contratto di apprendistato. Se nessuna delle parti recede il rapporto prosegue come ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato".
    La libera recedibilità che contraddistingue il contratto di apprendistato consente al datore di lavoro di potere recedere, alla scadenza del rapporto, senza che sussista una giusta causa o un giustificato motivo. L'unico obbligo posto in capo alle parti, come correttamente specificato nella risposta che precede, è il rispetto del termine del preavviso, il cui dies a quo decorre dalla scadenza del periodo formativo.
    Dott. Andrea Rosana

  4. #4
    albertodm è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Buonasera a tutti voi,
    Spero qualcuno possa darmi una mano a chiarire quest'aspetto nell'ambito dell'apprendistato.
    Sono stato assunto in data 28-7-2014 con contratto di apprendistato professionalizzante di due anni, non dall'azienda ma dall'agenzia per il lavoro e hanno applicato il ccnl chimico-farmaceutico com'è giusto che sia.
    L'agenzia mi ha consegnato la lettera di assegnazione e poi un secondo documento dove leggo: ( nome dell'agenzia per il lavoro)-staff leasing-contratto di prestazione quadro n°5.
    Alla quinta pagina di questo documento leggo alla voce “recesso e conferma”:
    In caso di dimissioni non sorrette da giusta causa o giustificato motivo è stabilita una penalità a suo carico di 2000 euro per ogni mese di durata effettiva dal presente contratto, da determinarsi alla data di ricezione da parte dell'Apl della lettera di dimissioni.

    Il tutto è timbrato dall'agenzia e accanto c'è scritto presa visione ed accettazione.

    La domanda esistenziale che pongo agli esperti del settore è la seguente:
    scusate, sulla base di ciò io non sono libero di accettare un secondo lavoro altrimenti ho quel fardello di soldi da pagare???? stiamo scherzando o realmente dicono sul serio?
    Spero qualcuno possa darmi una mano a chiarire questa faccenda.

  5. #5
    albertodm è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    3

    Predefinito Apprendistato professionalizzante con agenzia per il lavoro- clausola dimissioni

    Buonasera a tutti voi,
    Spero qualcuno possa darmi una mano a chiarire quest'aspetto nell'ambito dell'apprendistato.
    Sono stato assunto in data 28-7-2014 con contratto di apprendistato professionalizzante di due anni, non dall'azienda ma dall'agenzia per il lavoro e hanno applicato il ccnl chimico-farmaceutico com'è giusto che sia.
    L'agenzia mi ha consegnato la lettera di assegnazione e poi un secondo documento dove leggo: ( nome dell'agenzia per il lavoro)-staff leasing-contratto di prestazione quadro n°5.
    Alla quinta pagina di questo documento leggo alla voce “recesso e conferma”:
    In caso di dimissioni non sorrette da giusta causa o giustificato motivo è stabilita una penalità a suo carico di 2000 euro per ogni mese di durata effettiva dal presente contratto, da determinarsi alla data di ricezione da parte dell'Apl della lettera di dimissioni.

    Il tutto è timbrato dall'agenzia e accanto c'è scritto presa visione ed accettazione.

    La domanda esistenziale che pongo agli esperti del settore è la seguente:
    scusate, sulla base di ciò io non sono libero di accettare un secondo lavoro altrimenti ho quel fardello di soldi da pagare???? stiamo scherzando o realmente dicono sul serio?
    Spero qualcuno possa darmi una mano a chiarire questa faccenda.

Discussioni Simili

  1. licenziamento per giustificato motivo oggettivo e nuova assunzione
    Di leonida2013 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 02-03-16, 04:46 PM
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-12-12, 03:10 PM
  3. Nuova assunzione
    Di Pietrot83 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 13-12-12, 08:02 AM
  4. Lettera di licenziamento e assunzione in nuova ditta
    Di Arachiri nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-09-12, 07:25 PM
  5. licenziamento e nuova assunzione
    Di roxyg86 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-09-10, 03:21 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15