Buongiorno a tutti, ho un dubbio da sottoporre alla vostra gentile attenzione

Ho un contratto a tempo determinato di 18 mesi (giÓ rinnovato una volta) in scadenza a marzo 2016.

Per prima cosa vorrei sapere se con le leggi attuali sono costretti a rinnovarlo a tempo indeterminato dopo la sua scadenza, o possono mandarmi a casa.
In secundis, nel caso in cui mi proponessero un rinnovo e io non lo accettassi, quindi lasciassi scadere il contratto, potrei avvalermi della disoccupazione per avere un po' di aiuto nella ricerca di un altro lavoro?

Grazie
Marco