Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Contratto di lavoro intermittente e malattia

  1. #1
    seta Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    591

    Predefinito Contratto di lavoro intermittente e malattia

    Premetto che di consulenza del lavoro ne capisco poco.
    Per questo ho bisogno di un aiuto per risolvere il problema di una mia amica.
    Ha stipulato nel settembre 2007 un contratto a chiamata (Art. 13 DL 276/2003) settore terziario distribuzione e servizi come commessa in un negozio.
    La cadenza della chiamata era di mezza giornata alla settimana (il sabato).
    Nel contratto Ŕ previsto un periodo di prova di 45 giorni di effettivo lavoro che, conti alla mano, non ritengo abbia ancora totalmente espletato.
    Per grossi problemi di salute da fine marzo non pu˛ pi¨ presentarsi al lavoro in caso di chiamata e sarÓ impossibilitata a farlo per oltre sei mesi.

    La domanda Ŕ questa:
    Il datore di lavoro pretende dalla lavoratrice le dimissioni immediate.
    Pu˛ farlo?
    Quali sono i diritti e i doveri della lavoratrice?
    Il contratto in questione prevede qualcosa di particolare?

    Ringrazio in anticipo per l'aiuto.

    Ciao

  2. #2
    iam
    iam Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da seta Visualizza Messaggio
    Premetto che di consulenza del lavoro ne capisco poco.
    Per questo ho bisogno di un aiuto per risolvere il problema di una mia amica.
    Ha stipulato nel settembre 2007 un contratto a chiamata (Art. 13 DL 276/2003) settore terziario distribuzione e servizi come commessa in un negozio.
    La cadenza della chiamata era di mezza giornata alla settimana (il sabato).
    Nel contratto Ŕ previsto un periodo di prova di 45 giorni di effettivo lavoro che, conti alla mano, non ritengo abbia ancora totalmente espletato.
    Per grossi problemi di salute da fine marzo non pu˛ pi¨ presentarsi al lavoro in caso di chiamata e sarÓ impossibilitata a farlo per oltre sei mesi.

    La domanda Ŕ questa:
    Il datore di lavoro pretende dalla lavoratrice le dimissioni immediate.
    Pu˛ farlo?
    Quali sono i diritti e i doveri della lavoratrice?
    Il contratto in questione prevede qualcosa di particolare?

    Ringrazio in anticipo per l'aiuto.

    Ciao
    mi sembra di capire che la tua amica, nei giorni in cui non lavora non percepisca alcuna indennitÓ di disponibilitÓ!

    Diciamo senz'altro che le dimissioni non si possono "pretendere" in alcun caso!

    Mi pare di ricordare tuttavia che se non c'Ŕ indennitÓ di disponibilitÓ, il recesso (ma in questo caso deve essere effettuato dal datore di lavoro) possa avvenire "liberamente"!

    In conclusioni, dimissioni: no di certo,
    licenziamento: mi pare sia legittimo!
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  3. #3
    seta Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    591

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    mi sembra di capire che la tua amica, nei giorni in cui non lavora non percepisca alcuna indennitÓ di disponibilitÓ!

    Diciamo senz'altro che le dimissioni non si possono "pretendere" in alcun caso!

    Mi pare di ricordare tuttavia che se non c'Ŕ indennitÓ di disponibilitÓ, il recesso (ma in questo caso deve essere effettuato dal datore di lavoro) possa avvenire "liberamente"!

    In conclusioni, dimissioni: no di certo,
    licenziamento: mi pare sia legittimo!
    Ti ringrazio.

    Mi confermi quello che, da profana, le ho suggerito io.
    "Se ritengono che ti licenzino loro!"

    Aggiungo anche che, come da te immaginato, il contratto Ŕ "senza disponibilitÓ".

    Ciao

  4. #4
    ricnic Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    permettetemi un dubbio: se c'Ŕ malattia, non pu˛ operare il licenziamento. La malattia interrompe il periodo di prova che riprende al rientro della persona. Al limite la licenzia quando rientra. Il lavoratore ha l'obbligo di informare il datore della propria indisponibilitÓ certificandola ed al limite perde l'indennitÓ di disponibilitÓ, ma visto che non gliela pagavano comunque.....
    Chiaro che chiedono le dimissioni....sarebbero costretti ad assumere una persona in sostituzione malattia di una malata con contratto a chiamata....un po' incasinato da realizzare.

  5. #5
    apple Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    22

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ricnic Visualizza Messaggio
    permettetemi un dubbio: se c'Ŕ malattia, non pu˛ operare il licenziamento. La malattia interrompe il periodo di prova che riprende al rientro della persona. Al limite la licenzia quando rientra. Il lavoratore ha l'obbligo di informare il datore della propria indisponibilitÓ certificandola ed al limite perde l'indennitÓ di disponibilitÓ, ma visto che non gliela pagavano comunque.....
    Chiaro che chiedono le dimissioni....sarebbero costretti ad assumere una persona in sostituzione malattia di una malata con contratto a chiamata....un po' incasinato da realizzare.
    Condivido pienamente.
    La malattia Ŕ attestata? Quindi l'azienda inviasse pure tutte le visite fiscali che ritiene opportune... "per convincere il dipendente a mollare"

    Dimissioni mai!

  6. #6
    iam
    iam Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ricnic Visualizza Messaggio
    permettetemi un dubbio: se c'Ŕ malattia, non pu˛ operare il licenziamento.
    non mi pare sia cosý quanto manca la disponibilitÓ....

    Il dettato normativo, seppur non esplicito nel merito, mi pare escluda, nel periodo di "non occupazione", il riconoscimento dei diritti tipici del lavoratore subordinato!

    Per cui, a mio avviso, Ŕ possibile il licenziamento....che tecnicamente Ŕ piuttosto una facoltÓ di recesso contrattuale!

    Ovviamente, come pi¨ volte ripetuto, ribadisco l'esclusione della possibilitÓ di "pretendere" le dimissioni"
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

Discussioni Simili

  1. contratto intermittente ( a chiamata)
    Di maury_83 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-12-12, 09:39 PM
  2. Prova 30 giorni effetivo lavoro - lavoro intermittente
    Di 61842 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-05-12, 10:46 AM
  3. contratto a t. determinato e c. intermittente
    Di mirmi nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-03-12, 10:48 PM
  4. contratto intermittente
    Di gotika nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-01-12, 06:26 PM
  5. Contratto intermittente
    Di Eva000 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-02-09, 04:05 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15