Salve,
Mi sono appena iscritto al forum e vi ringrazio per le risposte che spero risolvano il quesito.Inoltre mi scuso se la domanda fosse gia' stata posta in passato,ma vorrei trovare una risposta recente in caso qualche legge fosse cambiata da poco.
La situazione è la seguente:Il mio datore di lavoro di una piccola attività artigianale(ditta individuale),vorrebbe mettere in vendita l'attività.In tutto siamo due operai a tempo indeterminato full time e un apprendista part time.Premetto che l'attività ultimamente non va benissimo,anche se nella media degli esercizi commerciali simili,per cui sofferenze non ve ne sono(conosco i conti scritti dell'azienda)e che il titolare venderebbe solo per cambio di progetti e investimenti.
Un eventuale vendita dunque cosa comporterebbe per noi lavoratori?abbiamo qualche tutela?
Cambia qualcosa se chi compra l'attività è una Società o Impresa familiare o Ditta individuale(sempre se ciò influisce sui diritti di noi dipendenti)?
Inoltre io sono fra i papabili acquirenti,ho qualche diritto di prelazione?Vi ringrazio anticipatamente e vi auguro buona giornata.