Ho un'azienda di servizi da 4 anni. Abbiamo sempre lavorato con i servizi alla persona, e spesso e volentieri abbiamo avuto bisogno di collaboratori o dipendenti.

Per tutte le pratiche di assunzione del personale ci siamo sempre affidati ad un consulente del lavoro, che è anche un amico di vecchia data.

Devo dire la verità che dal punto di vista professionale non posso dire niente, puntuale, preciso. Insomma tutto ok.

Ora mi ha fatto una proposta, visto che ho una buona predisposizione ai colloqui di lavoro e data la mia precedente esperienza come Responsabile delle risorse umane per un'azienda.

La proposta è quello di aiutarlo nella selezione del personale.
Mi dovrei occupare solamente della selezione del personale, attraverso annunci, lettura curriculum e colloqui.
Non devo fare contratti, o consulenza alle aziende sui contratti. A quello ci pensa lui.
Io devo solo selezionare i candidati più idonei, fare i colloqui e dare le schede compilate a lui.

La domanda è.... posso farlo? A parte aggiungere il codice ATECO, non è che risulto mediatrice tra domanda ed offerta e devo chiedere il permesso all'ANPAL il ministero del lavoro?


Ripeto tecnicamente io sarò pagata solo per fare colloqui, selezionare curriculum, poi io do una rosa di candidati a lui che si arrangerà a passarli all'azienda richiedente.

Grazie mille