gentili amici del forum,

ho un quesito da porvi in merito a una situazione particolare.

Sono attualmente in aspettativa retribuita presso un'azienda, che mi scadrebbe tra un mese, data di decorrenza delle mie dimissioni (giÓ comunicate).

Ho ricevuto una nuova proposta lavorativa e il nuovo datore di lavoro vorrebbe giÓ incominciare nei prossimi giorni, in sostanza il prima possibile.

Posso far partire il nuovo contratto mantenendo le dimissioni giÓ date entro fine mese presso il precedente datore? Mi ritroverei in sostanza ad avere due contratti e due stipendi per un mese, ma sarei liberissimo di lavorare presso la nuova azienda dato che nella prededente sono in aspettativa e non devo neanche pi¨ presentarmi.

Rischio qualcosa ai fini legali o fiscali? Mazzata di tasse da pagare il prossimo anno? Che mi arrivi un controllo dell'Inps perchŔ Ŕ illegale avere due lavori full time contemporaneamente (seppur uno dei due Ŕ un'aspettativa)? La nuova azienda pu˛ avere problemi? La vecchi azienda pu˛ chiedermi di restituire lo stipendio percepito nel mese in cui ne avevo giÓ un'altro?

Grazie e scusate la prolissitÓ