Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Nuova comunicazione 1 marzo per svolgere attività in materia di lavoro

  1. #1
    calcista è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Località
    Imperia
    Messaggi
    21

    Predefinito Nuova comunicazione 1 marzo per svolgere attività in materia di lavoro

    Ma il nostro caro "ordine" prima o poi riuscirà a portare qualcosa a casa per i suoi iscritti??!!
    Legge di H.L. Mencken
    Chi sa fare, fa.
    Chi non sa fare, insegna.

    Estensione di Martin
    Chi non sa insegnare, amministra.

  2. #2
    dotcom è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    422

    Predefinito

    Buongiorno, ma esiste il portale su cui effettuare questa comunicazione o sono io che non lo trovo???
    Sul sito c'è scritto che è stato istituito ma non trovo link o indirizzi.
    grazie....e continuiamo a comunicare!!!

  3. #3
    Angela-81 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    23

  4. #4
    dotcom è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    422

    Predefinito

    Per i consulenti che hanno già fatto la comunicazione, bisogna inserire la data della prima comunicazione cartacea?

  5. #5
    the_chaser è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    96

    Predefinito

    Se la comunicazione è già stata effettuata con le precedenti modalità non è necessario ri-effettuarla. Ma il ministero ha chiarito che proprio per agevolar eil personale ispettivo potrebbe essere re-inviata con le nuove modalità. Io metterei la data da cui decorre l'invio in maniera telematica in modo che da quel momento in poi valga la seconda comunicazione, per ogni provincia.

  6. #6
    dotcom è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    422

    Predefinito

    esiste un termine per questa comunicazione? la circolare in realtà non dice tanto...per chi ha già ottemperato non dice quando farla e cosa indicare...sto avendo problemi con aruba, non riesco ad accedere

  7. #7
    the_chaser è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    96

    Predefinito

    Dal momento in cui lei svolge attività di lavoro per conto di un'azienda deve fare la comunicazione per quella specifica provincia. Se lei ha già inviato le comunicazioni con la precedente modalità è solo per eccesso di zelo che deve inviarla con la nuova modalità quindi non c'è specifica scadenza. Nel caso in cui, che so, il 6 maggio dovesse avere in delega una nuova azienda, in una provincia diversa da quelle per cuii ha mandato comunicazione, dovrà inviare comunicazione all'ITL con le nuove modalità (e con la scusa io inserirei tutte le provincie in cui operano le aziende che lei ha in delega).

  8. #8
    the_chaser è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    96

    Predefinito

    per completezza di informazione, copio e incollo le faq qubblicate dall'ispettorato sul tema

    1) Come si accede alla procedura per l'effettuazione della comunicazione?
    L'accesso alla nuova procedura telematica, indicata sul sito Ispettorato Nazionale del Lavoro, è raggiungibile al seguente link: https://www.ispettorato.gov.it/it-it...onsulenza.aspx
    2) Quale tipologia di SPID è necessaria per accedere alla procedura?
    È sufficiente essere in possesso dello SPID personale come cittadino. Cliccando qui le istruzioni su come richiederlo.
    3) Sono un libero professionista che lavora in uno studio associato, a quale titolo devo effettuare la comunicazione telematica?
    La comunicazione è a titolo personale e si riferisce, quindi, al singolo iscritto all'Albo. Al momento della compilazione è, comunque, richiesto l'inserimento dei dati relativi al luogo di lavoro che possono coincidere con uno studio associato di professionisti.
    4) Quali province devono essere inserite nel modello telematico?
    Devono essere inseriti gli ambiti provinciali in cui sono situate le imprese che hanno affidato la gestione del personale al professionista.
    5) Se la comunicazione è stata già inviata con le modalità previgenti (essenzialmente cartacea) deve essere inoltrata di nuovo telematicamente?
    In questo caso si consiglia l'invio del modello telematico, sebbene non vi sia un obbligo normativo in tal senso.
    6) Qual è la data di inizio richiesta dal modello telematico? Nel modello andrà inserita la data di inizio dell'attività in un determinato ambito provinciale o, in alternativa, la data relativa all'invio della comunicazione già inoltrata con le modalità previgenti.
    7) C'è un termine per l'invio della comunicazione?
    Anzitutto si evidenzia che la comunicazione, se già effettuata secondo le previgenti modalità e se non ci sono state variazioni nel frattempo in ordine agli ambiti provinciali di riferimento, non è obbligatoria. Ciò premesso, in relazione ai termini temporali, l'unico obbligo consiste nel trasmettere la comunicazione prima di qualsiasi operazione di gestione del personale riferita ad imprese situate in un nuovo ambito provinciale. Qualora non si operi più in un determinato ambito provinciale – in quanto vengono meno le deleghe riferite a tutte le imprese che insistono sul relativo territorio – occorre effettuare una variazione della comunicazione; in tal caso, pur non essendoci un termine specifico, si raccomanda la massima tempestività al fine di consentire il mantenimento di un database aggiornato.
    8) Opero esclusivamente in Sicilia, sono tenuto alla comunicazione telematica?
    Come chiarito con nota prot. 38 del 23 febbraio 2018, "in relazione alle comunicazioni da effettuarsi agli Ispettorati della Regione Sicilia e delle Province autonome di Trento e Bolzano, salvo diverse intese che potranno intercorrere tra questo Ispettorato, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ed i predetti Enti autonomi, restano evidentemente ferme le previgenti modalità di
    assolvimento".
    9) Nel caso un'impresa apra una nuova unità produttiva situata in altra provincia è necessario inviare una nuova comunicazione inserendo la nuova provincia o è sufficiente la comunicazione inviata in origine riferita alla sede legale?
    Va effettuata nuovamente la comunicazione laddove l'ambito provinciale dove è aperta la nuova sede dell'impresa non risulti fra quelli precedentemente indicati dal professionista.
    10) Il titolare dello studio è in possesso dell'abilitazione in qualità di Consulente del lavoro ed in qualità di Commercialista, iscritto solo a quest'ultimo Ordine. È tenuto ad effettuare la comunicazione?
    La comunicazione va effettuata in quanto il professionista opera in qualità di commercialista.
    11) Va inserito anche l'elenco delle imprese gestite?
    No. Occorre esclusivamente indicare gli ambiti provinciali dove insistono le imprese gestite dal professionista.

Discussioni Simili

  1. holding comunicazione in materia di comunicazione all'Agenzia delle entrate
    Di crima nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-12-12, 12:11 PM
  2. possibile per srl, svolgere diverse attività, e se si...
    Di vincenzo.mina nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-11-12, 03:30 PM
  3. Srl può svolgere più attività???
    Di Santiago82 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-03-12, 12:30 PM
  4. Chiedere congedo dal lavoro e svolgere attività di consulenza
    Di fmarchioni nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-09-11, 11:23 AM
  5. Termini comunicazione nuova attività in Cciaa
    Di Esattore nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 23-09-09, 08:04 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15