Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Fondi Garanzia e Tesoreria INPS - liq. TFR

  1. #1
    clagio è offline Member
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    74

    Predefinito Fondi Garanzia e Tesoreria INPS - liq. TFR

    Al controllo del prospetto dei redditi soggetti a tassazione separata inviato a mio figlio per il TFR liquidato nel 2014 gai fondi Garanzia e Tesoreria INPS ho riscontrato un imponibile superiore a quello realmente percepito.
    Chiesto un chiarimento ad AdE tramite servizio online CIVIS venivo invitato a chiedere ad INPS quale emittente del mod. 770 (con due successivi integrativi).
    Rivoltomi ad INPS (INPS Risponde) mi è stata fornita una lettera per Ade, portata personalmente, che avrebbe dovuto chiarire la situazione: invece né io né quattro funzionari intervenuti siamo riusciti a decifrare i conteggi ed una frase finale incomprensibile: per cui, verificati gli importi da me documentati (coincidenti con i CUD INPS ma non con il 770), mi è stato consigliato di richiedere l’esercizio dell’autotutela, presentato subito, per permettere all’AdE di approfondire con INPS.
    Nella verifica degli importi (anche della lettera INPS) mi è parso però di capire che INPS in sede di liquidazione del saldo TFR nel 2014 (Tesoreria+ Garanzia) avrebbe commesso l’errore di trattenere un primo anticipo erogato nel 2013 di € 3000 due volte: dal fondo Garanzia e poi ancora dal Fondo Tesoreria. Di questa doppia trattenuta però non avrebbe tenuto conto nella redazione del 770 (forse non quadravano le cifre e per questo ha emesso due 770 integrativi?)
    Temo che a mio figlio sia stato liquidato un importo inferiore al dovuto.
    Se fosse davvero così cosa posso fare nei confronti di INPS? Sempre tramite INPS risponde danno risposte evasive e incomplete non coerenti con le mie richieste. Mio figlio purtroppo non è stato in grado allora di verificare i dati sia perché non a conoscenza esatta delle procedure, sia perché la documentazione, complessa e di difficile comprensione, è stata predisposta dall’Azienda in Concordato Preventivo, sia perché i prospetti di liquidazione erano parziali e non dettagliati.
    C’è un termine massimo per poter reclamare? Con quale procedura?
    Grazie e cordiali saluti.

  2. #2
    the_chaser è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    96

    Predefinito

    qui si tratta proprio di far valere un diritto di fronte a un ente pubblico. farei riferimento alla l. 241/90 chiedendo all'inps di fornire indicazioni e se la casistica lo permette, indire una conferenza di servizi (per ipotesi) con l'AE per chiarire la situazione. Certamente l'autotutela è il primo metodo per ottenere risposta... sarebbe il caso di contattare un legale per la "comunicazione" con gli enti, mentre d'altra parte prima di smuovere gli enti interessati sarebbe opportuno fare uno studio e una perizia in cui si stima precisamente quanto il soggetto avrebbe dovuto percepire. più atti vengono presentati, più è facile che la situazione venga risolta...

  3. #3
    clagio è offline Member
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    74

    Predefinito

    Credo di aver autonomamente accertato la somma non liquidata a mio figlio (€ 3009.15) e la motivazione; tale somma rappresenta un anticipo del TFR ricevuto, che in sede di calcolo del saldo, l'INPS ha detratto dall'importo globale dovuto sia dal Fondo Tesoreria che dal Fondo Garanzia. Una dichiarazione rilasciata da INPS per AdE conferma tale motivazione ma afferma che si tratterebbe solo una "erronea doppia imposizione fiscale". Per informazioni ricevute da AdE INPS, dopo un primo mod. 770 ne avrebbe emessi altri due integrativi e rettificativi. Io solo ora, dopo la dichiarazione INPS rilasciata il 21/7/2018 sono riuscito a comprendere e ricostruire i calcoli corretti, Se INPS liquidasse i 3009.15 euro, la cartella dell'AdE con la richiesta di pagamento della tassazione separata risulterebbe corretta. Io però ho contestato i numeri di AdE solo sul presupposto di quanto effettivamente riscosso: è consigliabile che io ritorni all'AdE per far presente la nuova situazione? Poiché dopo la mia richiesta di autotutela AdE interpellerà INPS non vorrei ne derivasse un ennesimo mod. 770 ulteriormente corretto (al ribasso) per cui verrei sgravato di un certo importo della tassazione (circa 600 euro) ma rimettendoci 3000 euro. Devo insomma fidarmi di INPS (che mi sta dando risposte evasive ma il 3/9/2018 avrò un incontro spero definitivo e aperto)?

  4. #4
    the_chaser è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    96

    Predefinito

    La situazione è troppo complicata per risolverla così. Secondo me le conviene attendere l'incontro con INPS, e vedere se si riesce a trovare una soluzione, palesando anche a tale Istituto i suoi dubbi. Qualora l INPS non fosse in grado di darle una risposta soddisfacente consiglio di provare a rivolgersi all'Agenzia delle Entrate....

  5. #5
    clagio è offline Member
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    74

    Predefinito

    Grazie per la risposta. Il problema lo deve risolvere INPS perché A.dE. si attiene a ciò che dice INPS. La funzionaria INPS sembra stia sostenendo che si tratta di errata doppia imposizione fiscale per cui chiederà ad AdE di "modificare" l'imponibile in modo che io paghi una certa somma in meno della tassazione separata.
    Io invece sostengo, e credo di poterlo dimostrare carte alla mano, che mi sono stati trattenuti indebitamente 3000 euro due volte per cui reclamo un pagamento integrativo; l'imponibile fiscale, che anch'io in un primo tempo consideravo errato perché superiore a quanto riscosso, è invece corretto: non è corretto il pagamento ricevuto.
    A chi posso rivolgermi per veder riconosciuto il mio "diritto". Io sono di Monza.
    Nel frattempo, anche prima dell'incontro, vorrei inviare una richiesta L. 241/90 circostanziata ad INPS. Me la consiglia?
    Mi faccia in ogni caso parcella…

    Cordiali saluti

  6. #6
    clagio è offline Member
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    74

    Predefinito

    Chiedo scusa se ancora una volta parlo del mio caso. Può INPS comunicare tramite semplice e-mail ad Ag Entrate dei dati discordanti dal mod. 770 integrativo (quindi penso già rettificativo di un 770 originario) ? O deve essere emesso un nuovo 770?
    Grazie

Discussioni Simili

  1. Fondi di garanzia microcredito
    Di deny nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-05-16, 09:48 AM
  2. Fondo tesoreria inps
    Di quadernetto nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-09-15, 11:40 AM
  3. versamento a fondo tesoreria inps
    Di conslavoro nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-05-12, 10:24 AM
  4. contributo al fondo tesoreria inps
    Di conslavoro nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-04-10, 05:49 PM
  5. Conto Tesoreria INPS
    Di dott.mamo nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-06-09, 10:06 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15