ciao a tutti, sono uno Store Manager di 36 anni e siccome l'attuale lavoro mi impegna molto, sia come orario che come responsabilità, vorrei trovarne un'altro come commesso ad esempio in modo da ridurre l'orario e lo stress così da avere più tempo libero per la vita privata, però prima di farlo ho dei dubbi da risolvere:

siccome negli ultimi anni ho sempre preso poche ferie ed ho diversi impegni accumulati e stress da "smaltire" mi piacerebbe prendermi un periodo di pausa di 3-6 mesi prima di passare ad un altro lavoro

come giustifico la cosa al vecchio datore di lavoro, potrebbe arrabbiarsi perché lo abbandono così?

sarebbe meglio dire che ho già trovato un altro lavoro?

se venisse contattato dal nuovo datore di lavoro per chiedere le referenze verrebbe fuori la cosa, quanto spesso le aziende chiedono le referenze?

come sarebbe vista la cosa dalla nuova azienda dove faccio domanda per lavorare?*

quando le aziende fanno i colloqui danno priorità a chi ha già un lavoro o a chi è disoccupato? (chi è disoccupato in teoria perde valore perché pensano se non ha trovato un altro lavoro si vede che non è bravo, al contrario anni fa cercando un altro lavoro mi chiedevano: ma perché vuoi cambiare? hai già un lavoro (magari pensavano che sono uno che si lamenta per niente)




grazie per l'attenzione