Buongiorno,
ho una dipendente con contratto di somministrazione che scade il 20/12/19 (iniziato il 02/09/19).
Ad oggi è chiaro che da parte di entrambe non ci sarà la volontà di prorogare il contratto.
Io azienda non posso recedere, la dipendente potrebbe farlo ma non vuole perché altrimenti perde il diritto alla NASPI.
Mi informo se posso portare a termine il contratto con la dipendente lasciandola a casa per assenza ingiustificata e non retribuita (la dipendente sarebbe d'accordo) in modo tale da non avere costi aggiuntivi perché un'altra persona la devo prendere e formare.
Mi rispondono che è possibile solo per periodi di qualche giorno.
Le mie domande sono:
- è proprio vero che se si licenzia perde il diritto alla disoccupazione o ci sono altri mezzi per ovviare al problema?
- una assenza ingiustificata può durare solo per così pochi giorni o è una balla dell'agenzia?

Mi disturba non poco dover pagare per un servizio che non ho ....

Ringrazio chi troverà il tempo per una risposta.
Buona serata