Buonasera,
a seguito di sentenza che dichiara nullo un licenziamento il datore di lavoro deve erogare un risarcimento danni, l'indennitÓ sostitutiva della reintegrra (pari a 15 mensilitÓ) e alcuni arretrati retributivi per errato inquadramento.
La sentenza non precisa se la cifra Ŕ da erogare al lordo o al netto delle ritenute irpef; Ŕ giusto ritenere che l'ormai ex datore di lavoro eroghi la cifra lorda e che poi sia il percepiente ad assoggettare la cifra ricevuta ad irpef (tassazione separata) in fase di dichiarazione dei redditi oppure va effettuata una ritenuta alla fonte da parte dell'ex datore anche se il rapporto Ŕ cessato?