Salve. Volevo chiedere se esiste una soluzione per non perdere i contributi versati da mia madre.
Mia madre ha 60 anni e ha versato solo 7 anni e 6 mesi di contributi. Da quello che ho capito, per poter ottenere la pensione di anzianità a 67 anni dovrebbe versare almeno 20 anni di contributi. C'è la possibilità di versare i contributi per arrivare ai 20 anni volontariamente (Nel caso glieli verserebbe mio padre, ovviamente non sarebbero proventi da lavoro in nero). Però nei 5 anni precedenti la presentazione della domanda per versare i contributi volontariamente, dovrebbe aver lavorato e versato contributi regolarmente per almeno 3 anni (o se dipendente versati dal datore di lavoro). Dovrebbe almeno aprire una ditta individuale ed effettuare attività per 3 anni e per versare i contributi (possibilmente con l'agevolazione delle ditte individuali in regime forfettario che hanno una riduzione del 35% sul minimo dei contributi da versare di 3700 per commercianti e artigiani) e poi fare la domanda e versare contributi per i restanti 9 anni e 6 mesi, che ad occhio e croce dovrebbero essere 39.035 €? E potrebbe versarli dilazionati? E se si recasse in un ufficio dell'INPS, sarebbero in grado di effettuare una simulazione con questi dati per prevedere la pensione che prenderebbe? Per capire se il gioco vale la candela insomma.
Grazie dell'attenzione