Buongiorno!

salve a tutti e auguri di buon anno! Sono qui per esporvi il mio dubbio amletico, iniziamo:

il mio datore di lavoro, mi eroga un bonus mensile per arrivare sempre e comunque a 1800e netti mensili. Ad esempio, ad Ottobre 2020, la busta paga era:

2015e paga base + 121e straordinario= 2136e, sottraendo le varie "tasse", ossia 595e, avrei dovuto prendere un netto di 1541e, e quindi entra in gioco il bonus mensile "ad personam" di 259e, ed eccoci ai famosi 1800e netti.

A dicembre, la situazione era la seguente: busta paga lorda di 2136e, "tasse" pari a 667e, arriviamo a 1469e netti in busta, ora giustamente, vi aspettate il bonus (331e) per arrivare a 1800e. Invece no, avendo un conguaglio IRPEF in accredito di 567e, Ŕ stata usata quella somma per raggiungere (e superare) la somma di 1800e.

Non so se sono stato chiaro, ma ora vi chiedo, Ŕ giusto utilizzare il conguaglio IRPEF per raggiungere il solito fisso mensile? Quel conguaglio IRPEF non sono in realtÓ "tasse" pagate da me in eccesso, di tasca mia? Non dovrei trovare in busta paga la somma di 331e, a prescindere dal conguaglio?

Grazie