Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: obblighi contributivi di soci snc in liquidazione

  1. #1
    daddo Guest

    Predefinito obblighi contributivi di soci snc in liquidazione

    Una Snc i cui soci erano iscritti a INPS commercianti stata messa in liquidazione il 31/12/2004, con nomina di un unico liquidatore, dopo aver ceduto l'azienda. Contemporaneamente, alla cessione dell'azienda (luglio 2004), è stata cessata l'attività presso il registro imprese.

    Ad oggi, la Snc è tutt'ora in liquidazione per motivi di esclusivo fine fiscale (rateizzo delle plusvalenze da cessione d'azienda).
    Nonostante la cessazione effettiva dell'attività, L'inps pretende ugualmente il pagamento di tutti i contributi da parte dei soci , anche calcolati con i minimali, motivando che la liquidazione è comunque attività.

    Da una lettura della normativa relativa (vedi obblighi IVS), l'obbligo scatta soltanto in caso di prestazione fattiva nell'attività tipica da parte del socio e fatta in via prevalente e continuativa. Nel caso in esame tali condizioni non sussistono.

    Cosa è possibile fare visto che sono già state emesse le relative cartelle esattoriali (le cui istanze di sgravio sono già state dall'Inps) rifiutate e che ne saranno emesse altre per tutti i periodi finchè non sarà chiusa la liquidazione?

    Rimango in attesa di consulto.

    Grazie
    daddo

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da daddo Visualizza Messaggio
    Una Snc i cui soci erano iscritti a INPS commercianti stata messa in liquidazione il 31/12/2004, con nomina di un unico liquidatore, dopo aver ceduto l'azienda. Contemporaneamente, alla cessione dell'azienda (luglio 2004), è stata cessata l'attività presso il registro imprese.
    Ad oggi, la Snc è tutt'ora in liquidazione per motivi di esclusivo fine fiscale (rateizzo delle plusvalenze da cessione d'azienda).
    Nonostante la cessazione effettiva dell'attività, L'inps pretende ugualmente il pagamento di tutti i contributi da parte dei soci , anche calcolati con i minimali, motivando che la liquidazione è comunque attività.
    Da una lettura della normativa relativa (vedi obblighi IVS), l'obbligo scatta soltanto in caso di prestazione fattiva nell'attività tipica da parte del socio e fatta in via prevalente e continuativa. Nel caso in esame tali condizioni non sussistono.
    Cosa è possibile fare visto che sono già state emesse le relative cartelle esattoriali (le cui istanze di sgravio sono già state dall'Inps) rifiutate e che ne saranno emesse altre per tutti i periodi finchè non sarà chiusa la liquidazione?
    Rimango in attesa di consulto.
    Grazie
    daddo
    L'inps secondo me ha torto.
    Non resta che la difesa legale.
    Ciao

  3. #3
    Angelo 02 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    183

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da daddo Visualizza Messaggio
    Una Snc i cui soci erano iscritti a INPS commercianti stata messa in liquidazione il 31/12/2004, con nomina di un unico liquidatore, dopo aver ceduto l'azienda. Contemporaneamente, alla cessione dell'azienda (luglio 2004), è stata cessata l'attività presso il registro imprese.

    Ad oggi, la Snc è tutt'ora in liquidazione per motivi di esclusivo fine fiscale (rateizzo delle plusvalenze da cessione d'azienda).
    Nonostante la cessazione effettiva dell'attività, L'inps pretende ugualmente il pagamento di tutti i contributi da parte dei soci , anche calcolati con i minimali, motivando che la liquidazione è comunque attività.

    Da una lettura della normativa relativa (vedi obblighi IVS), l'obbligo scatta soltanto in caso di prestazione fattiva nell'attività tipica da parte del socio e fatta in via prevalente e continuativa. Nel caso in esame tali condizioni non sussistono.

    Cosa è possibile fare visto che sono già state emesse le relative cartelle esattoriali (le cui istanze di sgravio sono già state dall'Inps) rifiutate e che ne saranno emesse altre per tutti i periodi finchè non sarà chiusa la liquidazione?

    Rimango in attesa di consulto.

    Grazie
    daddo
    L'INPS deve prendere atto della cessazione al registro imprese. Risulta comunicata anche la cessazione all'INPS da parte della Camera di Commercio?
    Verifichi questo fattore, dopodichè procederei senz'altro tramite ricorso alle vie legali...

  4. #4
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Exclamation obblighi contributivi di soci snc in liquidazione

    18.04.2007

    Ho un caso analogo; mai avuto problemi. Però ho sempre comunicato personalmente all'Inps di Ferrara l'avvenuta cessazione dell'attività di impresa. Non fidiamoci dell'automatismo cciaa/Inps, perchè ancora per certi aspetti delicati secondo me non funziona bene....specie quando non c'è da incassare....
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

  5. #5
    daddo Guest

    Exclamation

    Citazione Originariamente Scritto da mazzanti Visualizza Messaggio
    18.04.2007

    Ho un caso analogo; mai avuto problemi. Però ho sempre comunicato personalmente all'Inps di Ferrara l'avvenuta cessazione dell'attività di impresa. Non fidiamoci dell'automatismo cciaa/Inps, perchè ancora per certi aspetti delicati secondo me non funziona bene....specie quando non c'è da incassare....
    Ti ringrazio di quanto espresso nella Tua.
    All'INPS di Firenze, di tale sede si tratta, stanno sostenendo la tesi della permanenza dell'obbligo contributivo dei soci della società in liquidazione in base ad una Circolare espressa dalla sede centrale Inps di Roma che recita:
    "In riferimento al caso di società in liquidazione deve ritenersi che tale stato della società non comporta necessariamente la cessazione dell'attività dei soci e che, in tale presupposto, i contributi continuino ad essere dovuti sulla base del reddito dell'impresa detrminato secondo le disposizioni contenute nel DPR 917/86 (TUIR), fermo restando il minimale di legge". continua... " Va considerato infatti che la liquidazione rappresenta il momento conclusivo della vita dell'impresa e comporta la realizzaizone dell'attività mediante la vendita e l'estinzione dei debiti, .................. etc (banalità scontate ndr) .... dopo l'approvazione del bilancio finale di liquidazione viene richiesta la cancellazione della società secondo C.Civile[/I]".

    Mi sarebbe assai utile il Tuo caso su INPS di (presumo) Ferrara come precedente per Firenze.

    Grazie
    Daddo

  6. #6
    mazzanti è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Talking obblighi contributivi di soci snc in liquidazione

    18.04.2007
    Beh, non so cosa possa esserti utile; io sono il liquidatore giudiziale di una società dal 2002 e a me non ha mai chiesto nulla l'Inps.
    Inoltre, ha già messo in liquidazione altre società -anche di recente- e non ho mai avuto problemi, come ti dicevo.
    Ma non ho mai avuto nemmeno una verifica Inps !
    In questo senso dicevo che ho il caso anch'io.

    Non so. Fammi sapere per ogni necessità.
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

  7. #7
    sindoni Guest

    Predefinito

    "In riferimento al caso di società in liquidazione deve ritenersi che tale stato della società non comporta necessariamente la cessazione dell'attività dei soci e che, in tale presupposto, i contributi continuino ad essere dovuti sulla base del reddito dell'impresa detrminato secondo le disposizioni contenute nel DPR 917/86 (TUIR), fermo restando il minimale di legge..."


    A me sembra che le "motivazioni" fornite dal Collega Mazzanti siano un po'... debolucce! ;-)
    Io, per esempio, ho qualche caso in cui il socio accomandatario non si è mai iscritto all'INPS e nessuno l'ha finora disturbato... ma questa è tutt'altra cosa!

    Beh, l'INPS, assumendo che "... non comporta necessariamente la cessazione dell'attività dei soci..." non dice che deve permanere l'iscrizione... lo dice solo nel presupposto che i soci continuino a prestare attività...
    Io comunque presenterei domanda di cancellazione nel presupposto, credo, inconfutabile, che nel caso di messa in liquidazione della società i soci che non partecipano all’attività hanno titolo per richiedere ed ottenere la cancellazione dalla gestione autonomi...
    Io, in un caso analogo, ho richiesto ed ottenuto la cancellazione dei soci di una snc in liquidazione...
    E ci mancherebbe altro! Se la fase della liquidazione dovesse durare 5 anni questi dovrebbero rimanere iscritti per 5 anni?
    Ma no, dai!
    Una buona serata
    Ultima modifica di sindoni; 18-04-07 alle 08:21 PM

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-03-13, 06:02 PM
  2. Obblighi contributivi per farmacia in forma d'impresa familiare
    Di lupokkio nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-04-11, 06:56 PM
  3. Srl finanziamento soci e obblighi
    Di g.porru nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-09-09, 03:20 PM
  4. Liquidazione SpA e soci falliti
    Di f.p nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-04-08, 04:22 PM
  5. Liquidazione SpA e soci falliti
    Di f.p nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-04-08, 04:22 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15