ho una societÓ che intrattiene rapporti con l'estero.
Visto la necessitÓ ha un conto in dollari.
Tale conto viene riportato nella contabilitÓ in euro(ovviamente).
la mia domanda Ŕ questa: altre alle differenze su cambi dei debiti/crediti esteri, devo tenere conto anche delle variazioni, a livello del cambio, che si registrano sul conto corrente o solo a fine anno guardo il saldo in valuta e lo converto con il tasso al 31/12 e registro l'utile / perdita.

grazie.