Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: rimborso chilometrico

  1. #1
    conslavoro è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    1,301

    Predefinito rimborso chilometrico

    qualcuno sa se sul foglio note del rimborso chilometrico del dipendente bisogna mettere la marca da bollo di euro 1,81, se supera e. 77,47?.. e se si.. perchè..
    grazie mille
    aiutoooo

    altra domanda?.. l'esenzione dell'irpef sul rimborso km.. delle auto proprie usate per l'azienda.. hanno delle limitazioni ..(cioè esenzione fino a fino a e. 0,70 a km..... .. oppune nessuna limitazione)...??? grazie dell'aiutoooo
    Ultima modifica di conslavoro; 09-12-08 alle 12:24 PM

  2. #2
    jam
    jam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    356

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da conslavoro Visualizza Messaggio
    qualcuno sa se sul foglio note del rimborso chilometrico del dipendente bisogna mettere la marca da bollo di euro 1,81, se supera e. 77,47?.. e se si.. perchè..
    grazie mille
    aiutoooo

    altra domanda?.. l'esenzione dell'irpef sul rimborso km.. delle auto proprie usate per l'azienda.. hanno delle limitazioni ..(cioè esenzione fino a fino a e. 0,70 a km..... .. oppune nessuna limitazione)...??? grazie dell'aiutoooo
    sulla quietanza relativa ai rimborsi spese è opportuno, se maggiore di 77,47, appore la marca da bollo.

    I rimborsi chilometrici vanno calcolati in base alle tabelle aci. I costi relativi sono deducibili al 100% nel caso di utilizzo di autovetture con cilindrata non superiore a 17 cf (benzina) e 20 cf (diesel).
    Credo di aver risposto in maniera correta comunque attendo, eventuali, pareri più autorevoli.

  3. #3
    sapcons è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    601

    Predefinito

    Quoto e aggiungo che il riferimento chilometrico di norma lo taro sulla percorrenza media annua effettuata per trasferte di lavoro.

    Questo oltre per i dipendenti che utilizzano l'auto di proprietà vale anche per gli amminiztratori si soc. di persone e/o di capitali.

  4. #4
    URBE74 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    449

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sapcons Visualizza Messaggio
    Quoto e aggiungo che il riferimento chilometrico di norma lo taro sulla percorrenza media annua effettuata per trasferte di lavoro.

    Questo oltre per i dipendenti che utilizzano l'auto di proprietà vale anche per gli amminiztratori si soc. di persone e/o di capitali.

    Resta inteso che se le "missioni" sono rese nel comune sede di lavoro i rimborsi chilometrici non sono esenti da IRPEF.
    In tal caso solo i rimborsi delle spese di trasporto documentate dal vettore (biglietto tram, autobus, ricevuta taxi) sono esenti da ritenute.
    "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui" E. Pound

  5. #5
    sapcons è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    601

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    Resta inteso che se le "missioni" sono rese nel comune sede di lavoro i rimborsi chilometrici non sono esenti da IRPEF.
    In tal caso solo i rimborsi delle spese di trasporto documentate dal vettore (biglietto tram, autobus, ricevuta taxi) sono esenti da ritenute.

    Perfetto.
    Io mi riferivo a trasferte al di fuori del comune di lavoro.

  6. #6
    StefanoPadova è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    343

    Predefinito

    scusate ragazzi mi ricollego al vostro post che ho letto ora.

    un dipendente ha effettuato delle trasferte per motivi di lavoro nei mesi di novembre e dicembre e mi sono venuti dei forti dubbi. Il rimborso è calcolato dai chilomteri percorsi moltiplicati per la tariffa deducibile aci
    1) devono rientrare in busta paga?
    2) il limite deducibile aci è completamente deducibile dall'azienda e non viene tassato per il dipendente?

  7. #7
    sapcons è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    601

    Predefinito

    Fonte Il sole 24 ore di oggi:

    costeranno il 4,5% in più
    di Luca Gaiani


    È pronta la tabella Aci per il benefit auto 2009. Sul supplemento ordinario 280 alla «Gazzetta Ufficiale» 296 del 18 dicembre 2008 è stato infatti pubblicato il comunicato dell'agenzia delle Entrate con le «tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli elaborati dall'Aci» per il calcolo del reddito derivante dall'uso promiscuo di auto aziendali. I valori sono cresciuti, per i modelli più diffusi, in media tra il 4 e il 5% rispetto al 2008, il che comporterà un corrispondente aggravio di oneri per ritenute fiscali e contributi previdenziali nelle buste paga del prossimo anno.

    La tabella Aci del benefit auto è predisposta sulla base di una percorrenza annua di 15mila chilometri che è quella prevista dal Fisco per il calcolo del reddito da includere in busta paga. L'imponibile si ottiene moltiplicando il costo al chilometro dell'autovettura interessata per 15mila e calcolando quindi il 30% del risultato, quota che la legge attribuisce all'uso privato da parte del dipendente. Il valore complessivo è comunque già esposto nella Tabella.

    Il nuovo elenco, valido per l'intero periodo di imposta 2009, evidenzia incrementi rispetto a quella dello scorso anno che si aggirano, per le auto di maggior utilizzo, intorno al 4,5-5 per cento. L'elenco spazia tra un valore annuo di poco superiore a mille euro (ad esempio, l'uso privato di una Panda 1.3 a gasolio vale 1.459 euro annui, pari a un costo al chilometro di 32 centesimi) fino a oltre 10mila euro come nel caso della Ferrari 599 Gtb, valorizzata 13.349 euro (2,97 euro al chilometro).

    Per i dipendenti o gli amministratori a cui viene assegnata un'auto aziendale per uso non esclusivamente professionale, il datore di lavoro deve assoggettare a contributi e ritenute Irpef un importo calcolato secondo i valori evidenziati nella Tabella Aci.

    Il benefit fiscale corrisponde al valore Aci anche qualora le percorrenze effettive per fini extra-aziendali siano inferiori, ovvero superiori, ai 4.500 chilometri (30% di 15mila), sui cui si basa la tabella. È inoltre irrilevante l'importo dei costi realmente sostenuti dall'azienda, che possono essere più o meno elevati di quelli indicati dalla legge, senza che ciò comporti una diversa tassazione per il dipendente.

  8. #8
    StefanoPadova è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    343

    Predefinito

    di conseguenza i rimborsi chilometrici aumenteranno di entità?

Discussioni Simili

  1. Rimborso chilometrico
    Di sannacesco nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-11-11, 03:19 PM
  2. Rimborso chilometrico
    Di mt-gin@libero.it nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17-03-10, 08:21 AM
  3. Rimborso chilometrico
    Di mario_pd nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-11-09, 04:37 PM
  4. Rimborso chilometrico
    Di emilfood nel forum Auto & autocarri
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22-04-09, 09:25 PM
  5. Rimborso chilometrico
    Di supercap nel forum Auto & autocarri
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-07-07, 08:32 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15