Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Cambio C/C da parte dell'Amministratore

  1. #1
    teknowin è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    36

    Predefinito Cambio C/C da parte dell'Amministratore

    quando non è scritto nell'atto costitutivo di una srl, l'amministratore ha il potere di chiudere un c/c per aprirne uno nuovo, ma sopratutto può intestarlo solo a se stesso non permettendo all'altro socio di esserne il cointestatario?
    grazie

  2. #2
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    L'amministratore deve aprire i conti intestandoli alla società amministrata non a lui stesso.
    Quindi non è possibile quanto sostieni.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  3. #3
    teknowin è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    36

    Predefinito

    forse mi sono espresso male, intendevo dire; che lo intesta alla società ma senza autorizzazione scritta dal socio e senza che il socio possa accedere al nuovo c/c

  4. #4
    Deliese è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Delianuova
    Messaggi
    371

    Predefinito

    Nella ordinaria amministrazione l'amministratore può aprire i C/C senza autorizzazione del socio secondo quanto previsto dallo statuto.

    Il socio può visionare il conto sempre e comunque tramite la contabilità aziendale; vi può accedere se delegato.
    " Immagini il silenzio se tutti dicessero solo quello che sanno? " Karel Capek

  5. #5
    teknowin è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    36

    Predefinito

    grazie Deliese, quindi oltre al fatto che non è tenuto a chiedere nulla ai soci, non è obbligato nemmeno a verbalizzare sui libri sociali la sua decisione?

  6. #6
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da teknowin Visualizza Messaggio
    grazie Deliese, quindi oltre al fatto che non è tenuto a chiedere nulla ai soci, non è obbligato nemmeno a verbalizzare sui libri sociali la sua decisione?
    Esattamente.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  7. #7
    teknowin è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Grazia Niccolò, anche se a dire il vero la reputo una cosa assurda che un amministratore possa fare questo tipo di operazione senza nemmeno essere obbligato ad avvertire i soci

    grazie ancora per le risposte

  8. #8
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da teknowin Visualizza Messaggio
    Grazia Niccolò, anche se a dire il vero la reputo una cosa assurda che un amministratore possa fare questo tipo di operazione senza nemmeno essere obbligato ad avvertire i soci

    grazie ancora per le risposte
    Se non fosse libero di aprire un conto corrente, come potrebbe amministrare l'azienda? Il conto è della società, i soci possono controllarne i movimenti.... io non ci vedo nulla di anomalo.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  9. #9
    teknowin è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    36

    Predefinito

    la cosa che vedo strana non è l'aprire un c/c in autonimia, ma che non sia obbligato ad avvisare i soci e verbalizzarlo.

  10. #10
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,089

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da teknowin Visualizza Messaggio
    la cosa che vedo strana non è l'aprire un c/c in autonimia, ma che non sia obbligato ad avvisare i soci e verbalizzarlo.
    Non è obbligato ad avvisare nessuno semplicemente perchè l'assemblea dei soci, con la sua nomina, l'ha autorizzato a compiere queste operazioni.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

Discussioni Simili

  1. Utilizzo dell'auto privata dell'amministratore per fini aziendali
    Di Francesco 1 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-07-13, 07:04 PM
  2. autofattura da parte dell'acquirente
    Di sterpy nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-07-13, 12:52 PM
  3. Uso dell'auto da parte di amministratori
    Di marco30red nel forum Auto & autocarri
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-07-12, 07:35 PM
  4. rifiuto maternità da parte dell'inps
    Di freddis nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-08-11, 12:52 PM
  5. acquisto immobile strumentale da parte dell'amministratore
    Di pipelly nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 15-01-09, 12:32 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15