Un edile cede ad un'altra ditta, ovviamente consensualmente, un contratto di appalto per la costruzione di un immobile. Il committente avrebbe diritto all'iva agevolata al 10%.
Va da sŔ che trattasi di prestazione di servizi, ma l'aliquota iva applicabile - chiedo per puro scrupolo - quale sarÓ? Il 20% o il 10%?
Secondo me sarÓ il 20% in quanto non si tratta di subappalto ma di un'obbligazione completamente diversa che nasce ex novo.
PerchŔ lo chiedo, allora?
Per togliermi il residuo 1% di dubbio e dormire tranquilla.
Grazie in anticipo a chi si prenderÓ cura del mio sonno