Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Cassazione attività sas

  1. #1
    stellax è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    36

    Unhappy Cassazione attività sas

    Chiedo, gentilmente, aiuto in merito alla chiusura di una sas... ahimè è la prima volta che mi capita.
    Mi spiego: la sas "a" cede alla sas "b" l'unica attività commerciale esercitata. Dopo il passaggio dal notaio per la cessione d'azienda, la sas "a" non ha alcuna altra attività, quindi deve chiudere ogni posizione. E' obbligata alla liquidazione? Se si per l'apertura della stessa necessita il notaio? Preciso che non ci sono debiti o crediti da liquidare. Potrebbe sciogliersi da subito la società? è neccessario intervento notaio? La partita iva l'ha già cessata (errore?). Al comune che fare? Semplicemente il COM1?
    Chiunque potesse e volesse aiutarmi gliene sarei grata. Grazie anticipatamente..

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stellax Visualizza Messaggio
    Chiedo, gentilmente, aiuto in merito alla chiusura di una sas... ahimè è la prima volta che mi capita.
    Mi spiego: la sas "a" cede alla sas "b" l'unica attività commerciale esercitata. Dopo il passaggio dal notaio per la cessione d'azienda, la sas "a" non ha alcuna altra attività, quindi deve chiudere ogni posizione. E' obbligata alla liquidazione? Se si per l'apertura della stessa necessita il notaio? Preciso che non ci sono debiti o crediti da liquidare. Potrebbe sciogliersi da subito la società? è neccessario intervento notaio? La partita iva l'ha già cessata (errore?). Al comune che fare? Semplicemente il COM1?
    Chiunque potesse e volesse aiutarmi gliene sarei grata. Grazie anticipatamente..
    Vediamo:

    = per le società di persone la liquidazione non è obbligatoria
    = occorre stipulare un atto notarile per lo scioglimento definitivo, precisando che non vi sono crediti da incassare o debiti da pagare, con la presenza e la firma di tutti i soci
    = se la società B è subentrata alla A con utilizzo della stessa autorizzazione amministrativa, il modulo Com1 dovrebbe essere stato già compilato da B come subentro (in caso contrario presentare il Com1 per cessazione)
    = la dichiarazione dei redditi va presentata entro sette mesi dalla data di cessazione, mentre la dichiarazione separata IVA e la dichiarazione 770 vanno presentate entro i normali termini di scadenza

    Ciao

  3. #3
    stellax è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Vediamo:

    = per le società di persone la liquidazione non è obbligatoria
    = occorre stipulare un atto notarile per lo scioglimento definitivo, precisando che non vi sono crediti da incassare o debiti da pagare, con la presenza e la firma di tutti i soci
    = se la società B è subentrata alla A con utilizzo della stessa autorizzazione amministrativa, il modulo Com1 dovrebbe essere stato già compilato da B come subentro (in caso contrario presentare il Com1 per cessazione)
    = la dichiarazione dei redditi va presentata entro sette mesi dalla data di cessazione, mentre la dichiarazione separata IVA e la dichiarazione 770 vanno presentate entro i normali termini di scadenza

    Ciao
    grazie mille speedy! Quindi la presentazione dei dichiarativi, in caso di scioglimento, avviene in modo separato? Nel caso, pur avendo già chiuso la partita iva, si voglia sciogliere la società l'anno prossimo cosa va fatto ora?
    scusami se ne approfitto e grazie ancora

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    7,987

    Predefinito

    Salve,

    gli atti modificativi di società - tra questi rientra lo scioglimento della società - necessitano dell'intervento del notaio. Se non ci sono debiti e crediti - di qualunque natura - la liquidazione è facoltativa, tant'è che le guida alla compilazione delle pratiche camerali contemplano sia l'ipotesi dello scioglimento con cancellazione diretta sia l'ipotesi dello scioglimento con o senza messa in liquidazione. La partita IVA può essere chiusa anche prima della cancellazione della società, a condizione che non esista più operazioni rilevanti agli effetti dell'IVA. A queste condizioni la chiusura della partita IVA non è un errore. Per gli adempimenti amministrativi al Comune basta che presentare il COM1 e compilare al sez. D: cessazione d'attività.

    Saluti

  5. #5
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stellax Visualizza Messaggio
    grazie mille speedy! Quindi la presentazione dei dichiarativi, in caso di scioglimento, avviene in modo separato? Nel caso, pur avendo già chiuso la partita iva, si voglia sciogliere la società l'anno prossimo cosa va fatto ora?
    scusami se ne approfitto e grazie ancora
    Presumo che la cessazione iva sia avvenuta nel 2007.
    Pertanto:
    = per l'anno 2006 le scadenze ed i moduli sono quelli ordinari (redditi insieme a iva)
    = per l'anno 2007, tenuto conto che la società verrà sciolta nel 2008, occorre presentare dichiarazioni separate (redditi entro il 31.7.2008, iva separata entro il 31.7.2008 in quanto cessata prima del 31.12.2007)
    = per l'anno 2008 bisogna presentare solo la dichiarazione dei redditi entro sette mesi dallo scioglimento; non occorre presentare la dichiarazione iva in quanto, come giustamente rilevato dal dott. Larocca, la cessazione iva può avvenire prima dello scioglimento se si è certi della inesistenza di successive operazioni rilevanti ai fini iva

    Ciao

  6. #6
    stellax è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Ringrazio infinitamente, sia il dott.Speedy sia il dott. Larocca, per le risposte rapide ed esaustive.
    Saluti e buon lavoro a tutti

  7. #7
    anlaurin è offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    71

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Presumo che la cessazione iva sia avvenuta nel 2007.
    Pertanto:
    = per l'anno 2006 le scadenze ed i moduli sono quelli ordinari (redditi insieme a iva)
    = per l'anno 2007, tenuto conto che la società verrà sciolta nel 2008, occorre presentare dichiarazioni separate (redditi entro il 31.7.2008, iva separata entro il 31.7.2008 in quanto cessata prima del 31.12.2007)
    = per l'anno 2008 bisogna presentare solo la dichiarazione dei redditi entro sette mesi dallo scioglimento; non occorre presentare la dichiarazione iva in quanto, come giustamente rilevato dal dott. Larocca, la cessazione iva può avvenire prima dello scioglimento se si è certi della inesistenza di successive operazioni rilevanti ai fini iva

    Ciao
    ... riprendo questo vecchio post.

    In particolare mi interessa il punto della dichiarazione 2008 (scioglimento) da presentare entro 7 mesi: il decreto Bersani ha previsto che venga utilizzato, per le cessazioni 2008, l'unico 2009. A questo punto mi chiedo: come ci si comporta se lo scioglimento avviene a luglio 2008, quindi i 7 mesi si arriva a febbraio 2009 e pertanto unico 2009 telematico non sarà ancora pronto?

    E' stato chiarito ufficialmente?

    Ciao.

  8. #8
    cris è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    447

    Predefinito

    Salve
    riprendo questo post anche se la mia è una domanda diversa:

    si tratta sempre di cessazione sia iva che cciaa di una sas che dal 30.12.2004 è in attesa della ricostituzione pluralità dei soci, quindi tecnicamente non esiste più,
    secondo Voi il legale rappresentante rimasto (quota 100%) può procedere alla cancellazione semplicente con Comunica senza nessun atto notarile? nel caso la cciaa sapete quali documenti chiede??

    grazie a tutti Cris

  9. #9
    RAGGG. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    651

    Predefinito

    IN QUESTO CASO, SUPPONENDO CHE LA SAS eserciti una unica attività commerciale in luogo diverso dalla sede legale si parla di cessione di ramo d'azienda.....giusto???
    grazie

Discussioni Simili

  1. appello x cassazione
    Di fsdn2003@libero.it nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-08-12, 10:45 PM
  2. Sentenza cassazione
    Di Dott.frapet nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-10-11, 10:14 AM
  3. Sentenza cassazione
    Di SPICCHIO nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-11-10, 03:53 PM
  4. sentenza cassazione
    Di fontajose nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-11-09, 05:14 PM
  5. sentenze cassazione
    Di studiocontabileab nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-02-09, 11:48 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15