Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Agenzia Viaggi

  1. #1
    piste è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    4

    Predefinito Agenzia Viaggi

    Una agenzia viaggi su richiesta di propri clienti effettua prenotazioni alberghiere tramite un intermediario localizzato in un altro stato membro dell'U.E..
    Effettuata la prenotazione, l'intermediario emette fattura all'agenzia viaggi, esattamente in questo modo:
    - Servizio alberghiero € 200
    - Totale Iva inclusa € 200 (per alberghi sia in Italia che in altri stati U.E.)
    - Sconto agenzia (10%) € 20
    - Totale fatt. da pagare € 180

    L'agenzia viaggi poi emette fattura al proprio cliente in questo modo:
    - Servizio prenotazione alberghiera € 181,82;
    - Iva 10% € 18,18;
    - Tot. fattura € 200,00.

    - Secondo voi, la procedura dell'agenzia viaggi è corretta?
    - E' corretta anche se la prenotazione alberghiera, effettuata tramite intermediario, è per un albergo di un altro stato della U.E.? Perchè in questo caso l'Agenzia viaggi dovendo scorporare l'iva annienta completamente la prorpia provvigione.

    Per le prenotazioni alberghiere in altri stati della U.E. avevo pensato di far emettere all'agenzia la fattura dove il costo dell'albergo fosse fattura "Art. 15" e la provvigione a parte.

  2. #2
    piste è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    4

    Predefinito

    La domanda iniziale era tesa a sapere se l'acquisto di un soggiorno alberghiero, in uno stato della U.E., da parte di un'agenzia viaggi doveva poi essere rifatturato al cliente dell'agenzia con iva al 10%.

    Se così è,.....
    ....quando l'agenzia acquista il soggiorno alberghiero per esempio da un albergo francese, l'albergo francese fattura all'agenzia.
    L'agenzia registra la fattura dell'albergo francese senza però potersi detrarre l'iva, perchè trattasi di fattura di altro stato.

    E' questo passaggio che mi sfugge:
    - ricevo una fattura i € 100,00 da albergo francese e registro un costo di 100.

    - Poi rifatturo al mio cliente € 110,00 compreso Iva quindi ricavo € 100,00, iva a debito € 10,00.
    Ma in questo modo l'agenzia non guadagna nulla.
    Non posso aumentare il prezzo altrimenti sono fuori mercato.
    Che dilemma.
    Allora ho pensato di fatturare l'acquisto del soggiorno alberghiero (€ 100,00)escluso articolo 15, perchè è un costo anticipato dall'agenzia per conto di un suo cliente, la provvigione con Iva al 10% (Imponibile € 9,09 Iva a debito € 0,91). Ma non so se questa procedura è corretta, secondo me "NI".
    A presto.

Discussioni Simili

  1. agenzia di viaggi
    Di biagio_berardi@tele2.it nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-02-12, 07:03 PM
  2. Art. 74 - agenzia viaggi
    Di tecno1 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-02-12, 11:54 AM
  3. Agenzia viaggi
    Di viva69 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08-10-09, 07:50 PM
  4. Agenzia di viaggi
    Di rag_eleonora nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-07-08, 09:36 AM
  5. agenzia viaggi
    Di luther nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-02-08, 08:42 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15