Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 11 a 18 di 18

Discussione: Contabilizzazione dei cavalli da sella

  1. #11
    mr bean è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    i live where i like to
    Messaggi
    303

    Predefinito

    ..indi se ne fai zero vieni spedito sull'isola dei famosi?

  2. #12
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,071

    Predefinito

    La collocazione in bilancio degli animali tra i costi immateriali non è molto pacifica, pur se sostenuta dalla risoluzione citata, semplicemente perchè nel decreto che fissa le aliquote di ammortamento fiscale, in relazione alle imprese armentizie - espressione usata nella risoluzione - non esiste una voce di ammortamento specifica con la relativa aliquota.

    Pur tuttavia, alcune fonti autorevoli (Banca Dati M4 di Ipsoa-Francis-Lefebvre) parlando di trasformazione biologica degli animali e delle piante (attività biologiche o scorte vive e piante),indica come la valutazione di tutte le attività costituite da animali e vegetali (biological assets) debba essere effettuata al valore corrente .

    Se ne deduce che la classificazione delle attività biologiche (animali e piante) va fatta nell'ambito dei beni materiali ammortizzabili , che in relazione al Bilancio delle imprese agricole, suggerirebbe un adattamento delle voci di Bilancio B-II-4 e B-II-5 dell'attivo.

    A questa conclusione, si arriva con il sostegno dei principi indicati nello IAS 41. Questo principio contabile definisce il trattamento contabile dei prodotti biologici nel corso della loro crescita, degenerazione, produzione e procreazione e per la valutazione iniziale del prodotto agricolo al momento del raccolto, imponendo l'adozione del fair view per queste attività.

    E' chiaro che il riferimento al principio contabile internazionale sopra indicato, serve solo come ausilio per definire i criteri di valutazione delle attività biologiche, ciò a prescindere dall'applicabilità o meno del principio alla specifica impresa.

    Per un approfondimento della questione relativa allo IAS 41 segnaliamo questo link:

    http://www.portaleaziende.it/strumen...colo.php?p=619

    Saluti
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 11-05-09 alle 08:55 AM

  3. #13
    mariatucci è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    271

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    La collocazione in bilancio degli animali tra i costi immateriali non è molto pacifica, pur se sostenuta dalla risoluzione citata, semplicemente perchè nel decreto che fissa le aliquote di ammortamento fiscale, in relazione alle imprese armentizie - espressione usata nella risoluzione - non esiste una voce di ammortamento specifica con la relativa aliquota.

    Pur tuttavia, alcune fonti autorevoli (Banca Dati M4 di Ipsoa-Fracis-Lefebvre) parlando di trasformazione biologica degli animali e delle piante (attività biologiche o scorte vive e piante),indica come la valutazione di tutte le attività costituite da animali e vegetali (biological assets) debba essere effettuata al valore corrente .

    Se ne deduce che la classificazione delle attività biologiche (animali e piante) va fatta nell'ambito dei beni materiali ammortizzabili , che in relazione al Bilancio delle imprese agricole, suggerirebbe un adattamento delle voci di Bilancio B-II-4 e B-II-5 dell'attivo.

    A questa conclusione, si arriva con il sostegno dei principi indicati nello IAS 41. Questo principio contabile definisce il trattamento contabile dei prodotti biologici nel corso della loro crescita, degenerazione, produzione e procreazione e per la valutazione iniziale del prodotto agricolo al momento del raccolto, imponendo l'adozione del fair view per queste attività.

    E' chiaro che il riferimento al principio contabile internazionale sopra indicato, serve solo come ausilio per definire i criteri di valutazione delle attività biologiche, ciò a prescindere dall'applicabilità o meno del principio alla specifica impresa.

    Per un approfondimento della questione relativa allo IAS 41 segnaliamo questo link:

    http://www.portaleaziende.it/strumen...colo.php?p=619

    Saluti
    Concordo con quanto sostenuto dal Dott. Larocca. Mi sono occupata della gestione di una scuderia di cavalli da corsa. I cavalli acquistati alle aste e/o presso allevamenti, con iva al 10%, sono stati da noi trattati come beni ammortizzabili, regolarmente iscritti nel libro cespiti e ammortizzati con aliquota al 20%.
    Saluti
    Maria

  4. #14
    cinzia2642 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    405

    Predefinito

    salve,
    anch'io facevo l'ammortamento, ma poi ho letto, nel commento del testo unico
    del sole 24 ore, che i cavalli da corsa non sono ammortizzabili e come riferimento metteva RM 9/306, 15-2-80.
    Saluti

  5. #15
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,071

    Predefinito

    Vorrei porre all'attenzione degli intervenuti il fatto che la risoluzione è un pò più vecchia (1980) dello IAS 41 (2003) e poi - visto che come diceva l'interlocutrice precedente è stata utilizzata come riferimento in un commentario al TUIR - al limite potrà fornire istruzioni per regolamentare l'aspetto fiscale della questione non certamente quello contabile-bilancistico.

    Comunque, il vero punto debole della risoluzione del 1980 è quello di giustificare la mancata applicazione della disciplina fiscale degli ammortamenti riferiti ai beni materiali ammortizzabili, con il fatto che non esisterebbe nelle tabelle di ammortamento, una voce riferita alle cosidette attività biologiche con la relativa aliquota.

    Saluti

  6. #16
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    120

    Predefinito

    Anche volendo considerare i cavalli contabilmente come immobilizzazioni materiali, l'ammortamento fiscale andrebbe comunque fatto secondo le regole dei costi pluriennali, perchè lo prevede espressamente la RM 306/80 e perchè nelle tabelle ministeriali manca la relativa aliquota (altrimenti quale aliquota utilizzereste?).
    Penso poi a tutte le conseguenze che potrebbero derivare da questo disallineamento (es. deducibilità delle spese di manutenzione al 5%, ecc.).
    Insomma, secondo me è inutile complicarsi inutilmente la vita per un'impresa individuale che certamente non applica gli IAS.
    Claudio.

  7. #17
    mr bean è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    i live where i like to
    Messaggi
    303

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Trentatre trentini Visualizza Messaggio
    Anche volendo considerare i cavalli contabilmente come immobilizzazioni materiali, l'ammortamento fiscale andrebbe comunque fatto secondo le regole dei costi pluriennali, perchè lo prevede espressamente la RM 306/80 e perchè nelle tabelle ministeriali manca la relativa aliquota (altrimenti quale aliquota utilizzereste?).
    Penso poi a tutte le conseguenze che potrebbero derivare da questo disallineamento (es. deducibilità delle spese di manutenzione al 5%, ecc.).
    Insomma, secondo me è inutile complicarsi inutilmente la vita per un'impresa individuale che certamente non applica gli IAS.
    Claudio.
    ..ehm..quoto

  8. #18
    su.piroddi@tiscali.it è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    449

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cinzia2642 Visualizza Messaggio
    salve,
    anch'io facevo l'ammortamento, ma poi ho letto, nel commento del testo unico
    del sole 24 ore, che i cavalli da corsa non sono ammortizzabili e come riferimento metteva RM 9/306, 15-2-80.
    Saluti
    riprendo questa vecchia discussione per chiedervi un parere.
    Se in una scuderia nascono dei cavalli, come li valutate?

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2

Discussioni Simili

  1. Iva su vendita cavalli
    Di memoles nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-10-12, 09:13 AM
  2. i cavalli possono essere considerati cespiti in un' azienda agricola?
    Di su.piroddi@tiscali.it nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-02-12, 11:40 AM
  3. Vincite corse ai cavalli
    Di giugu nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-09-11, 09:41 AM
  4. Allenatore di cavalli
    Di antocappy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-09-09, 01:39 PM
  5. Commercio cavalli
    Di finanzaglobale nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-03-09, 02:32 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15