Salve a tutti,
Ŕ la prima volta che scrivo sul forum anche se vi seguo con interesse da tempo.
Il caso che vorrei prospettare Ŕ il seguente. Una cooperativa edilizia in liquidazione (e, per inciso, anche con una procedura esecutiva immobiliare in corso da parte della banca che ha concesso il mutuo originario) convoca l'assemblea in prima convocazione, questa va' deserta. In seconda convocazione intervengono solo tre soci che si rifiutano di approvare il bilancio perchŔ non vogliono prendersi un onere che grava su ben trenta soci.
A questo punto il liquidatore deve riconvocare l'assemblea con il rischio che vada nuovamente deserta? c'Ŕ un termine entro il quale deve essere riconvocata? e se i soci non approvassero il bilancio, non si potrebbe depositare di conseguenza, che effetti ha tutto ci˛ sulla responsabilitÓ del liquidatore? Grazie a chi vorrÓ rispondermi.