Salve,
Nella cessione di ramo d'azienda,qual'è il criterio da seguire per determinare il valore dell'avviamento? secondo l'art. 2, comma 4, D. P. R. n. 460 del 1996 " È DETERMINATO SULLA BASE DEGLI ELEMENTI DESUNTI DAGLI STUDI DI SETTORE O, IN DIFETTO, SULLA BASE DELLA PERCENTUALE DI REDDITIVITÀ APPLICATA ALLA MEDIA DEI RICAVI ACCERTATI O, IN MANCANZA, DICHIARATI AI FINI DELLE IMPOSTE SUI REDDITI NEGLI ULTIMI TRE PERIODI D'IMPOSTA ANTERIORI A QUELLO IN CUI È INTERVENUTO IL TRASFERIMENTO, MOLTIPLICATA PER 3. LA PERCENTUALE DI REDDITIVITÀ NON PUÒ ESSERE INFERIORE AL RAPPORTO TRA IL REDDITO D'IMPRESA E I RICAVI ACCERTATI",ma tale criterio riguarda un intero complesso aziendale.Come determinare l'avviamento relativo ad un RAMO AZIENDALE?
Grazie