Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Ingegnere / artigiano

  1. #1
    ric74 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    176

    Post Ingegnere / artigiano

    Salve,
    ho il caso di un ingegnere civile, regolarmente iscritto a INARCASSA e con tanto di studio che, da qualche tempo, ha aperto una srl unipersonale di tipo edile senza dipendenti.
    Ora mi chiede se può chiudere questa srl unipersonale ed aprire come ditta individuale artigiana mantenendo sempre la sua professione d'ingegnere.
    Ho verificato con l'ordine degli ingegneri di Catania e non hanno nessun problema. Chiaramente deve aprire una ditta artigiana di tipo edile con tanto di partita iva. Ma mi sorgono dei dubbi:
    a) è' sufficiente, ai fini previdenziali, che versi i contributi a Inarcassa oppure è necessario anche un piano previdenziale Inps come artigiano?
    b) è più conveniente chiudere la srl unipersonale ed aprire ex novo come artigiano oppure conviene fare una trasformazione?
    c) la contabilità dev'essere completamente separata da quella come professionista oppure, secondo voi, può utilizzare la stessa partita iva?
    d) per l'iscrizione CCIAA delle imprese edili artigiane sono necessari requisiti particolari oppure, in qualità d'ingegnere, può iscriversi senza problemi?
    Grazie.

  2. #2
    Patty76 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Monterotondo (Rm)
    Messaggi
    4,528

    Predefinito

    a) aprendo una ditta individuale artigiana è obbligatoria l'iscrizione all'inps sezione artigiani. Automaticamente si viene cancellati da inarcassa.
    b) secondo me è più semplice aprire ex novo (ma è una valutazione personale)
    c) la contabilità deve essere separata, ma la p.iva è unica. Dovrà essere attivato un nuovo codice attività.
    d) il tipo di attività che vuoi aprire non è regolamentato, quindi non sono necessari requisiti particolari.
    Servizio 730 anche compilazione conto terzi. Solo invio: servizio gratuito. Mandare messaggi privati

  3. #3
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Dubito che l'ingegnere si metta a costruire muri con le sue mani. Rimane artigiano?

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  4. #4
    Patty76 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Monterotondo (Rm)
    Messaggi
    4,528

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Dubito che l'ingegnere si metta a costruire muri con le sue mani. Rimane artigiano?
    Giusta precisazione....però anche se non artigiano, l'iscrizione inps dovrrebbe rimanere, o no?
    Servizio 730 anche compilazione conto terzi. Solo invio: servizio gratuito. Mandare messaggi privati

  5. #5
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Patty76 Visualizza Messaggio
    Giusta precisazione....però anche se non artigiano, l'iscrizione inps dovrrebbe rimanere, o no?
    E' qui il punto Patty. No se non è artigiano come non lo è un ingegnere che non svolge l'attività non c'è iscrizione alla sezione artigiani. Se comunque si gestisce l'attività (programmando il lavoro dei dipendenti o di imprese terze) ritengo che sia necessaria l'iscrizione alla gestione separata. Se infine di fatto l'attività non viene nemmeno gestita ma se ne ha solo la proprietà (perchè gestita da terzi -caso molto improbabile ma possibile) non ci sarebbe nemmeno iscrizione alla gestione separata e solo l'iscrizione come piccolo imprenditore alla camera di commercio.

    I principi di legge dicono questo.
    Su questo punto (ho visto dei casi pratici trattati in questo modo) chiedo il conforto di chi è più esperto di me
    Ultima modifica di robil; 14-09-10 alle 03:36 PM

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  6. #6
    Patty76 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Monterotondo (Rm)
    Messaggi
    4,528

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    E' qui il punto Patty. No se non è artigiano come non lo è un ingegnere che non svolge l'attività non c'è iscrizione alla sezione artigiani. Se comunque si gestisce l'attività (programmando il lavoro dei dipendenti o di imprese terze) ritengo che sia necessaria l'iscrizione alla gestione separata. Se infine di fatto l'attività non viene nemmeno gestita ma se ne ha solo la proprietà (perchè gestita da terzi -caso molto improbabile ma possibile) non ci sarebbe nemmeno iscrizione alla gestione separata e solo l'iscrizione come piccolo imprenditore alla camera di commercio.

    I principi di legge dicono questo.
    Su questo punto (ho visto dei casi pratici trattati in questo modo) chiedo il conforto di chi è più esperto di me
    Ok..perfetto. Però il punto non cambia allora. Perchè se c'è iscrizione alla c.c.i.a.a. come piccolo imprenditore, scatta comunque l'iscrizione all'inps settore commercio (al posto di quella artigiana) o no?

    p.s. caso interessante...
    Servizio 730 anche compilazione conto terzi. Solo invio: servizio gratuito. Mandare messaggi privati

  7. #7
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Patty76 Visualizza Messaggio
    Ok..perfetto. Però il punto non cambia allora. Perchè se c'è iscrizione alla c.c.i.a.a. come piccolo imprenditore, scatta comunque l'iscrizione all'inps settore commercio (al posto di quella artigiana) o no?

    p.s. caso interessante...
    Devo correggermi. Hai ragione. Per definizione il piccolo imprenditore deve essere comunque colui che lavora (artigiano, commerciante etc)Piccolo imprenditore - Wikipedia

    Quindi per il piccolo imprenditore ci sarà sempre obbligo di iscrizione all'inps.

    Pensavo più che altro al caso di un imprenditore (non utilizziamo il termine piccolo) che è titolare di una impresa ma di fatto non ci lavora (caso possibile). Mi chiedo anche io che inquadramento dare all'inps. Ho visto casi in cui non c'è stata nessuna iscrizione (ne artigiani ne gestione separata). Se il titolare rimane unicamente proprietario dell'impresa che fa gestire a altri (es. parenti) è obbligato a iscriversi all'inps? Apparentemente no ma gradirei pareri di chi ha affrontato più casi.

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  8. #8
    ric74 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    176

    Predefinito

    Ringrazio per la discussione che l'ho trovata interessante perché sono proprio questi i dubbi che mi sono posto.
    Al momento l'ingegnere è amministratore unico di una srl unipersonale e paga solo Inarcassa. Dato che per le imprese artigiane vi sono diverse forme di agevolazioni finanziarie, almeno in Sicilia, aveva pensato di trasformarsi in artigiana ma volevamo valutarne la convenienza.
    Al momento paga solo Inarcassa (perché è socio unico e professionista) ma se si dovesse iscrivere all'albo artigiani io ritengo debba pagare pure l'INPS come artigiano e quindi pagare sia Inarcassa che l'Inps.
    Anche io spero che qualcuno che abbia più esperienza scriva qualcosa in merito. Grazie.

  9. #9
    Patty76 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Monterotondo (Rm)
    Messaggi
    4,528

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da riccardo.giuffrida Visualizza Messaggio
    Ringrazio per la discussione che l'ho trovata interessante perché sono proprio questi i dubbi che mi sono posto.
    Al momento l'ingegnere è amministratore unico di una srl unipersonale e paga solo Inarcassa. Dato che per le imprese artigiane vi sono diverse forme di agevolazioni finanziarie, almeno in Sicilia, aveva pensato di trasformarsi in artigiana ma volevamo valutarne la convenienza.
    Al momento paga solo Inarcassa (perché è socio unico e professionista) ma se si dovesse iscrivere all'albo artigiani io ritengo debba pagare pure l'INPS come artigiano e quindi pagare sia Inarcassa che l'Inps.
    Anche io spero che qualcuno che abbia più esperienza scriva qualcosa in merito. Grazie.
    L'unica cosa certa che posso dirti è che se paga l'inps non pagherà inarcassa, perchè lo statuto prevede la cancellazione dalla stessa.
    Servizio 730 anche compilazione conto terzi. Solo invio: servizio gratuito. Mandare messaggi privati

Discussioni Simili

  1. Artigiano + Ingegnere
    Di montana87 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-07-12, 12:01 PM
  2. Ingegnere diventa artigiano o commerciante? SOS
    Di pinco79 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-01-12, 12:58 PM
  3. artigiano che partecipa ai lavori per due attività di artigiano
    Di conslavoro nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 04-10-10, 11:36 AM
  4. Co.co.pro. Ingegnere
    Di T.G. nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-01-10, 06:37 PM
  5. ingegnere e mediatore
    Di marco.M nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-09-08, 09:13 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15