Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Nota d'accredito

  1. #1
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito Nota d'accredito

    Nel contesto di ampio rapporto commerciale (per un volume d'affari di circa 30.000,00 €) una società ha deciso di emettere al cliente una nota d'accredito per circa 4.000,00 € per una pratica non andata a buon fine.
    Si è raggiunto un accordo senza aprire una contesa proprio per non compromettere i rapporti con il "buon" cliente.
    Ora durante un controllo dell'ADE mi viene contestata la riduzione dei ricavi tramite nota d'accredito in quanto essendo a loro avviso uno stralcio di credito avrebbe dovuto essere documentato con una causa legale.
    Ma per la miseria, non si sono presi i soldi, il cliente ha aumentato la sua base imponibile; dove stà il danno per l'erario?
    Ma si è obbligati a fare una causa per concedere uno sconto ad un cliente e poter rettificare i ricavi?

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    Lo storno dei ricavi commerciali viene sempre messa sotto tiro dall'AdE..
    Il danno per l'erario sta nel fatto che la società che ha cponcesso lo sconto ha pagato le imposte sul ricavo rettificato, mentre l'ade vorrebbe le imposte sull'intero.

    Se fosse esistito uno scambio di corrispondenza con il quale spiegare l'operazione ad un estraneo (l'AdE, principalmente) sarebbe stato meglio.

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da ROBERTO5096 Visualizza Messaggio
    Nel contesto di ampio rapporto commerciale (per un volume d'affari di circa 30.000,00 €) una società ha deciso di emettere al cliente una nota d'accredito per circa 4.000,00 € per una pratica non andata a buon fine.
    Si è raggiunto un accordo senza aprire una contesa proprio per non compromettere i rapporti con il "buon" cliente.
    Ora durante un controllo dell'ADE mi viene contestata la riduzione dei ricavi tramite nota d'accredito in quanto essendo a loro avviso uno stralcio di credito avrebbe dovuto essere documentato con una causa legale.
    Ma per la miseria, non si sono presi i soldi, il cliente ha aumentato la sua base imponibile; dove stà il danno per l'erario?
    Ma si è obbligati a fare una causa per concedere uno sconto ad un cliente e poter rettificare i ricavi?

  3. #3
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Lo storno dei ricavi commerciali viene sempre messa sotto tiro dall'AdE..
    Il danno per l'erario sta nel fatto che la società che ha cponcesso lo sconto ha pagato le imposte sul ricavo rettificato, mentre l'ade vorrebbe le imposte sull'intero.

    Se fosse esistito uno scambio di corrispondenza con il quale spiegare l'operazione ad un estraneo (l'AdE, principalmente) sarebbe stato meglio.

    ciao
    lo scambio di corrispondenza c'è stato con tanto di contestazione del lavoro svolto in quanto non si è ottenuta l'autorizzazione richiesta come provato da un parere negativo di un paio di enti (comune e provincia). Ma nonostante questo mi viene contestato che non essendoci stato un contenzioso non posso rettificare un ricavo.
    Però non mi rettificano il minor costo del cliente !!!

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,976

    Predefinito

    A quanto ho capito si è agito correttamente; di conseguenza prenderei la contestazione dell'AdE come qualcosa di perfettamente superabile attraverso il contenzioso tributario.

    Diversa cosa è la considerazione dell'operato dell'AdE nell'ambito delle verifiche fiscali.

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da ROBERTO5096 Visualizza Messaggio
    lo scambio di corrispondenza c'è stato con tanto di contestazione del lavoro svolto in quanto non si è ottenuta l'autorizzazione richiesta come provato da un parere negativo di un paio di enti (comune e provincia). Ma nonostante questo mi viene contestato che non essendoci stato un contenzioso non posso rettificare un ricavo.
    Però non mi rettificano il minor costo del cliente !!!

  5. #5
    Balance è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    19

    Predefinito

    In caso di storno di fatture più vecchie di un anno l'iva della nota di credito sarà ex art.26 oppure semplicemente indetraibile?

    Grazie

  6. #6
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Balance Visualizza Messaggio
    In caso di storno di fatture più vecchie di un anno l'iva della nota di credito sarà ex art.26 oppure semplicemente indetraibile?

    Grazie
    io l'iva la tratterei del tutto normale. Se ho capito bene che emetti la nota di accredito....

Discussioni Simili

  1. Nota di accredito che non arriva
    Di melinda nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-03-12, 02:37 PM
  2. Nota di accredito
    Di antoroby57@alice.it nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 25-03-11, 03:06 PM
  3. nota accredito (iva o non iva)
    Di fiamma73 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-12-09, 08:07 AM
  4. Nota di accredito
    Di Consulente nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-02-09, 08:40 AM
  5. Nota di accredito
    Di DanieleD nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 19-09-08, 04:13 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15