Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: snc/sas/fondo patrimoniale

  1. #1
    marco.M è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    934

    Predefinito snc/sas/fondo patrimoniale

    La situazione è la seguente: piccola snc composta da due fratelli. Visto che solo uno dei due è intestataria di un'immobile abitativo, vorrebbe trovare una soluzione affinchè il suddetto immobile fosse estraneo ad eventuali (e, secondo me, poco probabili) azioni esecutive da parte dei creditori. Ho in mente due ipotesi: a) trasformazione snc in sas con socio accomandante colui che è intestatario dell'immobile; b) costituzione fondo patrimoniale. Vi vengono in mente altre ipotesi? Per concludere: il socio con capitali è sposato ed il coniuge in separazionedei beni, ed il coniuge ha una ditta individuale.
    Un saluto

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marco.M Visualizza Messaggio
    La situazione è la seguente: piccola snc composta da due fratelli. Visto che solo uno dei due è intestataria di un'immobile abitativo, vorrebbe trovare una soluzione affinchè il suddetto immobile fosse estraneo ad eventuali (e, secondo me, poco probabili) azioni esecutive da parte dei creditori. Ho in mente due ipotesi: a) trasformazione snc in sas con socio accomandante colui che è intestatario dell'immobile; b) costituzione fondo patrimoniale. Vi vengono in mente altre ipotesi? Per concludere: il socio con capitali è sposato ed il coniuge in separazionedei beni, ed il coniuge ha una ditta individuale.
    Un saluto
    L'ipotesi A è secondo me quella più lineare, ma occorre tenere presente che i soci della vecchia snc rimangono solidalmente responsabili delle obbligazioni sociali contratte dalla società fino alla data di trasformazione.
    Il nuovo accomandante inoltre non dovrà intromettersi nella gestione degli affari sociali, altrimenti diventa un accomandatario di fatto.

    Ciao

  3. #3
    Dr Beat è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    27

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Il nuovo accomandante inoltre non dovrà intromettersi nella gestione degli affari sociali, altrimenti diventa un accomandatario di fatto.

    Ciao
    La soluzione più semplice sarebbe quella della trasformazione in srl, se i clienti non sono spaventati dai costi amministrativi un po' più alti.

    Questa soluzione avrebbe anche il vantaggio di essere definitiva. Mi spiego meglio: se tra 1 anno anche il socio, che al momento non ha nulla intestato, acquistasse un immobile, si riproporrebbe il medesimo problema.

  4. #4
    marco.M è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    934

    Predefinito

    Innanzitutto vi ringrazio per le risposte che mi avete dato. La trasformazione in srl non è percorribile per il motivo esposto da Dr. Beat, ovvero i costi amministrativi ritenuti troppo alti (l'attuale snc è in contabilità semplificata); una società di persone (snc o sas), inoltre, è più confacente alla mentalità/cultura dei soci. Se decido di percorrere la strada della trasformazione (ipotesi preferibile anche dal mio punto di vista), ai fini contabili devo fare qualche adempimento particolare (oltre all'atto notarile) essendo la snc in contabilità semplificata e, pertanto, non essendo in possesso di bilancio di verifica? La metodologia che intendevo seguire è la seguente: la società ha registrato nel libro dei cespiti macchinari per un importo pari ad € 15.000/20.000 che verranno trasferiti nella sas al valore contabile. Dovrò, inoltre, comunicare la trasformazione al Comune per la voltura della licenza commerciale. Devo fare altro?
    Ringrazio per la collaborazione.
    Un saluto

  5. #5
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marco.M Visualizza Messaggio
    Innanzitutto vi ringrazio per le risposte che mi avete dato. La trasformazione in srl non è percorribile per il motivo esposto da Dr. Beat, ovvero i costi amministrativi ritenuti troppo alti (l'attuale snc è in contabilità semplificata); una società di persone (snc o sas), inoltre, è più confacente alla mentalità/cultura dei soci. Se decido di percorrere la strada della trasformazione (ipotesi preferibile anche dal mio punto di vista), ai fini contabili devo fare qualche adempimento particolare (oltre all'atto notarile) essendo la snc in contabilità semplificata e, pertanto, non essendo in possesso di bilancio di verifica? La metodologia che intendevo seguire è la seguente: la società ha registrato nel libro dei cespiti macchinari per un importo pari ad € 15.000/20.000 che verranno trasferiti nella sas al valore contabile. Dovrò, inoltre, comunicare la trasformazione al Comune per la voltura della licenza commerciale. Devo fare altro?
    Ringrazio per la collaborazione.
    Un saluto
    Secondo me, oltre all'atto notarile, occorre comunicare all'ADE con il modulo AA7 la nuova natura giuridica (da codice 24 a codice 25) entro 30 giorni e null'altro, in quanto alla CCIAA ci pensa il notaio.

    Le scritture contabili rimangono invariate, perchè la trasformazione da snc a sas non comporta mutamento di categoria (società di persone) o trasferimento di beni, ma soltanto una nuova diversa responsabilità tra soci accomandatari e soci accomandanti.

    Per il comune dovrebbe bastare una semplice lettera, ma li contatterei per averne conferma.

    Ciao

  6. #6
    marco.M è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    934

    Predefinito

    Grazie per la risposta. Sono d'accordo con te in merito alla comunicazione all'Ade entro 30 giorni. Ultimo dubbio: il socio accomandatario, se non lavora in via prevalente ed in maniera continuata all'interno della società, è tenuto ad iscriversi alla gestione artigiani/commercianti? Secondo me no in quanto non viene rispettato il requisito del lavoro prevalente.
    Un saluto

  7. #7
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marco.M Visualizza Messaggio
    Grazie per la risposta. Sono d'accordo con te in merito alla comunicazione all'Ade entro 30 giorni. Ultimo dubbio: il socio accomandatario, se non lavora in via prevalente ed in maniera continuata all'interno della società, è tenuto ad iscriversi alla gestione artigiani/commercianti? Secondo me no in quanto non viene rispettato il requisito del lavoro prevalente.
    Un saluto
    Il socio accomandatario, amministratore unico della società, è secondo me tenuto all'iscrizione all'inps in quanto senza di lui la società non opera.

    La recente sentenza della Cassazione sulla prevalenza riguardava il caso dell'amministratore di s.r.l. che percepisce anche un compenso fisso e che quindi va iscritto o all'ivs come socio operativo o alla gestione separata (e non a tutte e due).

    Ciao

  8. #8
    marco.M è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    934

    Predefinito

    Ricapitolando: per l'accomandante l'iscrizione inps scatta solo se presta l'attività all'interno dell'azienda, mentre per l'accomandatario l'iscrizione è obbligatoria.
    In tal senso ritorno al mio dilemma iniziale: la sas non è ipotizzabile in quanto il socio che diventerebbe accomandatario semplicemente perchè non ha nulla di intestato non vuole pagare i contributi inps, mentre l'accomandante che è effettivamente l'unico che lavora all'interno dell'azienda vuole estromettere l'immobile di sua prorietà dal rischio d'impresa. Per far conciliare le due esigenze mi sembra che l'unica soluzione sia snc con costituzione di fondo patrimoniale da parte del socio capitalista. In questa maniera l'immobile non soggiace al rischio d'impresa per i debiti sorti dalla costituzione del fondo in poi, mentre l'altro socio non paga i contributi inps in quanto rimane socio di capitale. Che ne dite?
    Un saluto

Discussioni Simili

  1. Fondo patrimoniale
    Di sabry010 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-06-12, 11:00 AM
  2. Fondo patrimoniale
    Di Silvan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-10-10, 09:14 AM
  3. Fondo patrimoniale
    Di nic nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-11-08, 10:31 AM
  4. Fondo Patrimoniale
    Di kaneda nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 01-07-08, 10:03 AM
  5. fondo patrimoniale
    Di roby nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-12-07, 12:17 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15